Cassino, movida violenta e abbandono rifiuti: vigili urbani in campo

IL FATTO – Il monito del neo assessore alla Municipale: “Dobbiamo ‘viaggiare’ tutti verso la stessa direzione. E’, questa, responsabilità di tutti: certamente di chi amministra, ma delle forze dell’ordine, degli esercenti commerciali, degli stessi giovani che affollano i locali della movida e dei cittadini tutti”

di Monica Capitanio*

La Polizia Locale, in questi giorni, con la dirigenza del nuovo comandante Giuseppe Acquaro, il quale ben conosce la realtà del territorio, sta pianificando gli interventi per assicurare una maggiore presenza tra la gente e il rispetto delle regole del vivere civile.

Questo il primo grande obiettivo, in coerenza, del resto, con l’impegno assunto, solo poche settimane fa, con il sindaco Enzo Salera e con la collega assessore al Commercio, dott.ssa Maria Rita Petrillo, nell’incontro con i gestori dei locali del centro per proporre una riorganizzazione delle attività in sintonia con le esigenze di ordine pubblico, sicurezza dei cittadini e, in particolare, per la gestione e la salvaguardia della movida del sabato sera.

Un incontro concluso con l’impegno di una collaborazione e con una maggiore presenza degli agenti della Polizia Locale sul territorio al fine di garantire non solo il rispetto delle regole, ma anche per coadiuvare e collaborare con i gestori stessi. L’obiettivo è quello di assicurare una migliore vivibilità della Città per tutti. Gli agenti, in questi giorni, si sono presentati presso i locali con la professionalità che li caratterizza.

Hanno effettuato i dovuti controlli e, ove necessario, hanno invitato ad una rapida normalizzazione delle situazioni irregolari. D’altra parte una offerta di servizi di più alta qualità ed una collaborazione tra i gestori dei locali e l’amministrazione in un territorio che si sta riqualificando, non potrà che attirare sempre più persone anche residenti fuori dalla città.

Siamo per valorizzare l’iniziativa privata soprattutto quando serve a rivitalizzare la città. L’attività dei locali pubblici va però coniugata con la vivibilità della città e la tranquillità dei residenti. In particolare per quanto riguarda l’aspetto del volume della musica dei locali e il rispetto dell’orario del suo spegnimento. Un altro nodo da sciogliere e fortemente richiesto anche dal sindaco Salera in quell’incontro.

Negli ultimi giorni sono state svolte azioni di controllo del territorio ponendo particolare attenzione al rispetto delle ordinanze del sindaco, sia sul volume della musica che sulla regolarità delle attività, nonché sulla gestione dei rifiuti.

La convinzione è che una presenza costante sul territorio porterà ad una diminuzione delle chiamate alla centrale della Polizia Locale. Gli esercenti, infatti, dovranno farsi controllori, sia riguardo alle emissioni sonore (talvolta veramente intollerabili), sia anche sul fronte rifiuti, perché il deposito non controllato della spazzatura determina nella città una situazione di degrado.

Dobbiamo ‘viaggiare’ tutti verso la stessa direzione. E’, questa, responsabilità di tutti: certamente di chi amministra, ma delle forze dell’ordine, degli esercenti commerciali, degli stessi giovani che affollano i locali della movida e dei cittadini tutti”.

*Assessore alla Polizia Locale, Personale, e Affari Generali del Comune di Cassino