Caos davanti le scuole, Salzillo striglia Salera: “Promesse non mantenute”

CASSINO – Traffico e disagi in via Sant’Angelo, il dirigente scolastico del Liceo Scientifico si sfoga: “Sono molto dispiaciuto. Il sindaco aveva annunciato l’apertura di un passaggio pedonale e quant’altro, ma assolutamente non è stato fatto nulla, alcuni studenti rientrano a casa alle 17”

di Francesca Messina

Il preside del Liceo Scientifico “Gioacchino Pellecchia” di Cassino, Salvatore Salzillo, interviene ancora una volta, sulla questione del traffico e della viabilità, in via Sant’Angelo in Theodice. “Sono davvero stanco e sfiduciato – ha sottolineato il dirigente scolastico Salzillo – . Nella nostra scuola ci sono ben 1230 studenti e circa 150 persone tra professori e dipendenti. Sono state tante le promesse che hanno fatto, ma attualmente ad oggi, giovedi 29 settembre, non è stato realizzato un bel niente.

All’uscita delle lezioni, sia i ragazzi e sia i genitori talmente il forte caos restano impelagati come in un imbuto e così si creano lunghe file ed ingorghi colossali. E si impiegano circa quaranta minuti per venirne fuori. Ed intanto molti studenti arrivano in ritardo alla stazione per poter prendere la coincidenza,  tornando poi nei loro paesi intorno alle ore 17 e forse anche più. Tanti genitori mi telefonano continuamente chiedendomi di risolvere la questione.

E così mi tocca gestire problematiche che non mi competono. E meno male che i nostri orari non coincidono con quelli dell’uscita della scuola vicina, altrimenti sarebbe proprio un disastro. Sono veramente dispiaciuto ed avvelenato per tutto questo. Il sindaco aveva promesso l’apertura di un passaggio pedonale e quant’altro, ma assolutamente non è stato fatto nulla (LEGGI QUI: Viabilità Folcara, si va verso la fine del caos dinanzi le scuole”). (E LEGGI ANCHE: Fardelli suona la sveglia a Ranaldi: “Fai qualcosa per la viabilità”)