"Finalmente anche Leone ha capito che non si può trattare con esponenti del Pd"

Politica - Ora ci sono i presupposti per un incontro, mi auguro proficuo, con il consigliere comunale per verificare se alle sue parole seguono i fatti e per valutare se ci sono le basi per un forte gruppo di centrodestra, in grado di battere Salera

"Finalmente anche Leone ha capito che non si può trattare con esponenti del Pd"
di autore Francesca Messina - Pubblicato: 08-12-2023 08:07 - Tempo di lettura 3 minuti

Prendo atto delle ultime dichiarazioni di Benedetto Leone, che confermano quanto detto da me qualche mese fa in tempi non sospetti.

Finalmente Leone ha capito che non si può trattare con un esponente del PD, (affermando: "Non accettiamo persone che giocano su più tavoli, Di Rollo si è comportata male"), a differenza di quanto invece al contrario ha dichiarato un dirigente della lega, nonché suo mentore. 

Le parole di Leone hanno un dato politico emblematico, continua Altrui, il suo è un distacco politico nei confronti della persona che lo ha guidato fino alla sua entrata politica nel consiglio comunale di Cassino. È l'ennesimo bluff politico oppure Leone si sta rendendo conto che le primarie non portano da nessuna parte? Tutto ciò conferma che l'unico modo per battere Salera è "giocare" in trasparenza. 

Altrui chiede un incontro con Leone.

Ora ci sono i presupposti per un incontro, mi auguro proficuo, con Benedetto Leone per verificare se alle sue parole seguono i fatti e per valutare se ci sono le basi per un forte gruppo di centrodestra, in grado di battere Salera. Imma Altrui sempre in campo, distacco netto con il comitato per le primarie.





Articoli Correlati