"Tornerà l'aurora" il 6 dicembre a Roma

Cultura - Nella prestigiosa Sala del Primaticcio in Palazzo Firenze a Roma, piazza Firenze 27, il giorno 6 dicembre 2023 alle ore 18.00 sotto l'alto patrocinio della Società Dante Alighieri, verrà presentata la silloge poetica di Viviana Cuozzo

"Tornerà l'aurora" il 6 dicembre a Roma
di Redazione - Pubblicato: 30-11-2023 07:16 - Tempo di lettura 4 minuti

Nella prestigiosa Sala del Primaticcio in Palazzo Firenze a Roma, piazza Firenze 27, il giorno 6 dicembre 2023 alle ore 18.00 sotto l'alto patrocinio della Società Dante Alighieri, verrà presentata la silloge poetica di Viviana Cuozzo dal titolo TORNERÀ L'AURORA, edita da LuoghInteriori, impreziosita dalla prefazione del prof. Alessandro Masi. La sera della presentazione interverranno al fianco dell’autrice il prof. Alessandro Masi, Segretario generale della Società Dante Alighieri e il dott. Mimmo Muolo, Vaticanista di Avvenire.

L'evento è realizzato con il contributo della Banca Popolare del Cassinate e con il patrocinio morale della Provincia di Frosinone, del Comune di Sant'Elia Fiumerapido (FR), Ordine Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Frosinone, dell'Accademia Angelico Costantiniana - Angelo Comneno APS, dell'Associazione Tota Pulchra, della Nobile Accademia Leonina.

Tornerà l'Aurora, poesie della Speranza, quella virtù che dona la possibilità ad ogni oscurità di trasformarsi in Luce.

Tornerà l’Aurora è una silloge di poesie scritte tra il 2019 e il 2022, che racchiudono tutta la sensibilità dell’autrice, la quale percepisce delicatezza e peso di ogni realtà che si presenta davanti i suoi occhi. Il rapporto con il cosmo è connotato da uno stupore continuo, assume un ordine spirituale e catartico, eleva il suo animo portandola a vedere la Bellezza dovunque, anche nelle tempeste. Il rapporto con gli uomini è quello che invece le provoca immenso dolore, delusione. La ricerca del silenzio interiore e il desiderio della luce piena sono in fondo la sua pace. Tutto scorre per immergersi nel segreto perfetto della Poesia, che tiene in mano le redini del λόγος e del continuo mutare. Sottesa ad ogni canto la virtù della Speranza, che abbraccia qualsiasi dimensione in armonia profonda, riscattandola dal limite del suo essere finito, proiettandola verso l’Infinito.

BIOGRAFIA

Viviana Cuozzo nasce il 6 giugno del 1974 a Cassino (FR), dove compie gli studi classici, in parallelo studiando pianoforte; laureata in Architettura presso l’Università La Sapienza di Roma, esercita la libera professione di Architetto. È specializzanda in Arte e Architettura per la Liturgia presso il Pontificio Ateneo S. Anselmo. Membro del Comitato Scientifico di CHIESA OGGI Architettura e Comunicazione. Accademica di Merito dell’Accademia Angelica Costantiniana di Lettere Arti e Scienze. Poetessa, scrittrice, pittrice, scultore, fotografa, soprano.

Ha pubblicato 3 libri di poesie, 1 di narrativa, realizzato vari articoli in tema d’arte e architettura; realizzato numerosi quadri e sculture. Canta nel Coro Interforze della Famiglia Militare, posto sotto l’alto patronato dell’Ordinariato Militare per l’Italia. Vincitrice di numerosi premi letterari ed artistici, tra cui il Premio Salvatore Quasimodo e il Premio Piersanti Mattarella 2022; il Premio Vittorio Sgarbi 2021, il Premio delle Arti – Premio della Cultura Milano 2021; Premio della Critica all’International Florence Seven Stars 2022; Premio Internazionale Cartagine per l’Arte e la Cultura 2022; finalista con menzione al merito in altri contesti culturali, tra cui il Premio letterario Mario Luzi 2019, patrocinato dalla Presidenza della Repubblica e dal Senato, grazie al quale è stata inserita nell’Enciclopedia di Poesia Italiana, edizione curata con il patrocinio della Presidenza della Repubblica Italiana, meritando di potersi fregiare del titolo di Poeta e Scrittore. Riconosciuta ufficialmente come Artista nell’Annuario Artisti 2022, edito dalla Mondadori.

 





Articoli Correlati