Manutenzione sulla rete idraulica, perché prevenire è meglio che curare

Manutenzione sulla rete idraulica, perché prevenire è meglio che curare
di autore Redazione - Pubblicato: 27-01-2023 00:00

CRONACA - Il Commissario Straordinario del Consorzio di Bonifica Valle del Liri di Cassino, Sonia Ricci, spiega: "Si apre la nuova stagione in cui gli interventi ordinari assumono sempre maggiore importanza, in considerazione degli effetti idrogeologici sul territorio"

Completati gli interventi previsti sulla rete idrografica consortile previsti nel Piano di gestione 2022, numerosi sono già gli interventi di manutenzione, non solo ordinaria, eseguiti, in questo inizio di anno, dal personale del Consorzio di Bonifica Valle del Liri di Cassino.

“Si apre la nuova stagione – ha dichiarato il Commissario Straordinario del Consorzio di Bonifica Valle del Liri di Cassino, Sonia Ricci – in cui gli interventi di manutenzione ordinaria assumono sempre maggiore importanza preventiva, in considerazione degli effetti idrogeologici sul territorio, dovuti ai cambiamenti climatici. Un territorio che per questo ha bisogno di maggiore attenzione e tutela. L’impegno del Consorzio sarà improntato anche sul necessario e costruttivo confronto con La Provincia, i Sindaci e gli altri Enti presenti all’interno del comprensorio consortile”.

Gli interventi hanno riguardato diversi tratti del reticolo idraulico ricadenti nei comuni di Atina, Sant’Apollinare, Cassino, Cervaro e Piedimonte San Germano.

Ad Atina si è proceduto all’espurgo e alla risagomatura dell’alveo del rio Villa Latina, nel tratto ubicato nelle località ‘Piè delle Piagge’ e ‘Sabina’.

Due gli interventi nel comune di Sant’Apollinare, dove è stata risagomata la sezione idraulica di deflusso del rio Rivolozzo mentre, lungo il rio Pagliare-Ponaro, nelle vicinanze di via Ceraso, si è proceduto all’espurgo e alla risagomatura dell’alveo ed è stata ripristinata la pista arginale.

A Cassino, nella frazione S. Angelo in Theodice, è stata effettuata la manutenzione ordinaria del canale della rete scolante in destra del fiume Gari, nel tratto prossimo alla Cooperativa edilizia ‘Pol-2000’.

A Cervaro, in località Porchio-Macerine, le squadre del Consorzio Valle del Liri hanno provveduto al decespugliamento della vegetazione ostruente e al ripristino funzionale dei canali della rete scolante secondaria, attraverso opere di movimento terra.

Infine, a Piedimonte San Germano, a seguito delle intense precipitazioni del 17 e 18 gennaio, si è ritenuto opportuno procedere alla rimozione di modesti accumuli di materiale detritico nel letto del corso del torrente S. Rocco - già oggetto di manutenzione ordinaria nel mese di dicembre 2022 – e lungo il Rio delle Fragole.





Articoli Correlati


cookie