ANBI Lazio: prosegue l'attività di manutenzione idraulica del Consorzio di Bonifica a sud di Anagni

ANBI Lazio: prosegue l'attività di manutenzione idraulica del Consorzio di Bonifica a sud di Anagni
di autore Redazione - Pubblicato: 02-12-2022 12:00

BONIFICA - Nelle scorse settimane sono stati ultimati, tra l’altro, i lavori di trinciatura della vegetazione, risagomatura e riprofilatura dell’alveo del Fosso Bassano

Proseguono i lavori di manutenzione idraulica ordinaria sulla rete scolante secondaria di competenza del Consorzio di Bonifica a Sud di Anagni. Nelle scorse settimane sono stati ultimati, tra l’altro, i lavori di trinciatura della vegetazione, risagomatura e riprofilatura dell’alveo del Fosso Bassano ad Anagni. È stata effettuata la trinciatura della vegetazione lungo le sponde e rimozione dei sedimenti trasportati dalle piene che riducono le sezioni di deflusso del Torrente Rio.

“E’ fondamentale governare la sicurezza idraulica della rete scolante consortile, rispettando i tempi previsti dal programma di manutenzione -  commenta Sonia Ricci, Commissario Straordinario del Consorzio a Sud di Anagni che ha aggiunto - in un periodo di forte crisi con i  costi energetici triplicati, è prioritario contenere i costi attraverso la manutenzione idraulica in amministrazione diretta. Il nostro obiettivo è quello di garantire efficacia e puntualità nella realizzazione delle opere manutentive.

In concomitanza del meteo avverso che nello scorso mese si è manifestato più di una volta , il personale consortile, che ringrazio per quanto garantisce  quotidianamente,  ha eseguito, oltre il consueto puntuale monitoraggio su tutto il territorio, le opportune azioni di sopralluoghi, ispezione e verifica di fossi e canali nelle aree dove si sono concentrate maggiormente le precipitazioni. 

Le attività di manutenzione programmate ed eseguite hanno garantito la tenuta della rete scolante garantendo il regolare deflusso delle acque – ha concluso il Commissario Ricci – I vari interventi a contrasto degli inconvenienti dovuti alle forti precipitazioni a macchia di leopardo nel perimetro di attività sono stati risolti grazie alla squadra di pronto intervento appositamente predisposta.”





Articoli Correlati