Cassino, Maccaro si dimette (e noi lo avevamo detto)

Cassino, Maccaro si dimette (e noi lo avevamo detto)
di autore Alberto Simone - Pubblicato: 17-11-2021 00:00

POLITICA - E' il secondo assessore a rimettere il mandato nel giro di poche settimane. Adesso il sindaco si confronterà con la maggioranza, poi comunicherà la sua decisione

L'articolo pubblicato ieri che annunciava le dimissioni di Maccaro

Luigi Maccaro ha rassegnato le dimissioni. Così come annunciato ieri da LeggoCassino.it (LEGGI QUI: Caos calmo in Comune: Salera attende le dimissioni di Maccaro), oggi pomeriggio l'assessore ha rimesso il suo mandato nelle mani del sindaco. Adesso Salera si confronterà con la maggioranza e deciderà se rinnovare la fiducia al suo delegato, che si è scusato per i suoi comportamenti, oppure se accettare le dimissioni ed individuare quindi un sostituto.

Nella lettera che l'assessore ha inviato nel pomeriggio al primo cittadino, si evidenzia: "Mi scuso per aver creato malumori e dato adito a polemiche. Ad oggi la situazione rischia di evolvere verso una crisi di maggioranza che sarebbe un pessimo segnale alla città, un momento di discontinuità con l'esperienza politica iniziata nel 2019 da PD, Lista Salera e Demos-Democrazia solidale. Un'esperienza fondata sulla chiarezza e su un progetto di rinnovamento solidale e sostenibile capace di rilanciare la città.


Certamente le mie dichiarazioni sono state sbagliate, improvvide e mal interpretate.
Cose, dette male e male utilizzate, che si sono trasformate in un mio presunto attacco alla maggioranza di cui orgogliosamente faccio parte e di questo sono molto rammaricato. Non era assolutamente nelle mie intenzioni prendere le distanze da un’esperienza politica che ho contribuito a far nascere sin dalla partecipazione alle Primarie, poi con la costituzione della Lista Demos e in questi primi due anni e mezzo con un impegno assessorile nel quale ho cercato di mettere passione, creatività, disponibilità e competenza.


Ritengo che questa esperienza possa e debba proseguire, certamente con un maggiore sforzo da
parte mia nella ricerca della massima sintonia con gli altri Assessorati e con tutti i Consiglieri di
maggioranza. Rigetto fermamente qualunque lettura del mio comportamento come quello di chi voglia svolgere un ruolo di opposizione interna. Per me la lealtà è una cosa serissima e nessuno potrà mai coinvolgermi in propositi e azioni che possano andare contro la nostra maggioranza, inficiare l'azione amministrativa o ledere l'unità della coalizione.


Arrivati a questo punto però, dovendo constatare che si è messa in discussione la fiducia nei miei confronti, ritengo opportuno rimettermi al giudizio del Sindaco e della maggioranza circa la prosecuzione del mio impegno come Assessore. Laddove questa fiducia dovesse essere rinnovata, il mio primo impegno sarà rivolto alla ricerca della massima condivisione con tutti voi circa le attività dell’Assessorato.

In ogni caso intendo ringraziare la capogruppo Alessandra Umbaldo ed il consigliere Bruno Galasso: per la loro seria e appassionata azione politica e consiliare e per aver profuso il massimo impegno nella gestione di questo difficile momento, con un atteggiamento sempre disponibile e propositivo in favore della coesione della maggioranza".





Articoli Correlati


cookie