Formisano: "La solidarietà è una catena che non si deve fermare mai"

Formisano: "La solidarietà è una catena che non si deve fermare mai"
di autore Redazione - Pubblicato: 24-12-2020 00:00

NATALE 2020 - Il messaggio di auguri del presidente della Banca Popolare del Cassinate

Quello che si sta concludendo è stato un anno particolarmente difficile, nel quale il mondo intero ha sperimentato il senso della fragilità, della paura, dell’incertezza. Anche il nostro territorio ha subito le conseguenze della pandemia, non solo dal punto di vista sanitario, ma anche dal punto di vista economico.

«In questo momento non è facile trovare le parole per formulare gli auguri di Natale. Sembra, anzi, che gli auguri possano suonare come una nota stonata in un momento così delicato. Eppure – dice il Presidente della Banca Popolare del Cassinate Donato Formisano – mai come ora è invece necessario farci gli auguri, e farlo con una sincerità ancora più forte e convinta.

La Banca Popolare del Cassinate, sin dall’inizio dell’emergenza, si è attivata per trovare soluzioni da proporre ai propri clienti e a tutto il territorio, per fornire sostegno a imprese, commercianti, professionisti così duramente provati dall’epidemia e dalle conseguenze economiche di un’emergenza sanitaria inedita e inattesa.

Anche il nuovo anno non si preannuncia facile e questa constatazione richiederà l’impegno di tutti e di ciascuno: ognuno di noi, secondo il suo ruolo, il suo compito, le sue possibilità, dovrà fare il possibile per superare questa emergenza, dovrà contribuire a ricreare un clima di fiducia, di serenità, di aiuto reciproco, di responsabilità.

L’espressione “siamo tutti sulla stessa barca” non è più solo un proverbio, ma la constatazione della nostra realtà quotidiana: siamo legati gli uni agli altri e per questo dobbiamo sentirci responsabili di chi ci sta accanto e della nostra società. Per questo la nostra Banca, rinnovando quella che è ormai una felice tradizione, ha donato dei pacchi alimentari alla CARITAS di Cassino, per sostenere la famiglie più bisognose. Non solo generi di prima necessità (pasta, legumi, latte, biscotti etc), ma anche cioccolata per i più piccoli, spumante, pandoro, panettone. Si tratta di un piccolo gesto simbolico, che speriamo possa contribuire a riportare un po’ di serenità in molte famiglie e a ricreare un clima di festa dove più ce ne è bisogno».

«Condividiamo questo gesto – spiega il Vicepresidente Formisano – perché, come già più volte abbiamo detto quest’anno, la solidarietà è una catena che non si deve fermare mai, soprattutto in questo momento. Ogni gesto di aiuto nei confronti degli altri è l’anello di una catena e, al tempo stesso, deve incoraggiare tutti sulla strada della generosità, del dono. Speriamo che, in questo Natale, tanti di noi possano mettere a disposizione le loro risorse per aiutare gli altri: che sia un aiuto economico, di tempo donato, di cura o attenzione all’altro. Dobbiamo riscoprirci comunità e questo è l’augurio più grande che possiamo fare la nostro territorio».





Articoli Correlati


cookie