Drive in all'Historiale, concerti alla Rocca e tanto altro: ecco il "Natale Solidale" di Cassino

Drive in all'Historiale, concerti alla Rocca e tanto altro: ecco il "Natale Solidale" di Cassino
di autore Alberto Simone - Pubblicato: 16-12-2020 12:00

L'INIZIATIVA - Un progetto che nasce dal basso con il coinvolgimento di dieci associazioni del territorio e coadiuvato dagli assessori Grossi e Maccaro grazie ad un finanziamento regionale

Drive in al museo Historiale, Babbo Natale che scenderà dal palazzo del comune in piazza De Gasperi, spettacoli itineranti, arte e cultura. Sarà un “Natale solidale” quello che andrà in scena quest’anno a Cassino, nato dalla collaborazione tra l’assessore alla cultura Danilo Grossi e l’assessore alla Coesione Sociale Luigi Maccaro. Ieri pomeriggio, in sala Restagno, insieme al sindaco Enzo Salera, hanno illustrato come si caratterizzeranno le festività nella città martire. Ma il calendario degli eventi ancora non c’è perchè si attendono gli sviluppi del Governo in merito alle nuove possibili restrizioni che, nella sostanza, potrebbero cambiare radicalmente le iniziative.

Il progetto si realizzerà grazie ad un contributo della presidenza del Consiglio della regione Lazio e vede in coinvolgimento di tante associazioni cittadine. “Il progetto - ha spiegato il sindaco Enzo Salera - nasce grazie al coinvolgimento di dieci associazioni culturali di Cassino che, tramite un bando finanziato dalla Regione Lazio, porterà la vivacità in questo Natale particolare. Siamo riusciti ad organizzare delle attività grazie al fervore culturale che c'è in questa città. Ovviamente in maniera diversa, considerato il periodo e la impossibilità di poter creare assembramenti e manifestazioni in piazza, ma abbiamo voluto organizzare comunque delle iniziative per la città di Cassino

“Ci saranno tantissime iniziative proposte dalle varie associazioni della città: avremo il drive-in, avremo la possibilità di tingere dei muri e delle panchine, avremo degli spettacoli che verranno fatti e mandati online, ci sarà un bellissimo concerto di natale nella splendida cornice della Rocca Janula. Poi - ha spiegato l’assessore alla cultura Danilo Grossi - ci sarà un lavoro importante che andremo a fare in tutti i quartieri con l'albero di comunità, faremo anche una caccia al tesoro dedicata a tutte le famiglie del nostro territorio, oltre ovviamente alla tradizionale "pasquetta" dell'epifania a cui tutta la città è legatissima. Abbiamo puntato sul raccogliere il vero senso del natale e cercare soprattutto, in un momento così difficile, l'importanza della famiglia e riscoprire i valori veri del natale”.

Luigi Maccaro assessore alla coesione sociale ha evidenziato: “Questa sfida raccolta dall'Amministrazione fa parte di uno stile che la contraddistingue. Abbiamo iniziato con l'approvare il regolamento del terzo settore ormai un anno e mezzo fa, abbiamo fatto l'anno scorso la "città dei ragazzi", raccogliendo le proposte delle associazioni e poi le abbiamo cucite insieme, quando abbiamo affidato la Rocca Janula ci siamo rivolti alle associazioni. In tutte le occasioni nelle quali è possibile costruire un percorso di amministrazione partecipata noi cerchiamo di farlo. Le politiche si costruiscono insieme ai cittadini e alle associazioni di cittadini che conoscono e vivono le problematiche della città”.

Infine Walter Bianchi dell'associazione Dike ha chiosato: “Le organizzazioni del terzo settore hanno questa capacità di essere reattive e di saper rispondere volutamente alle necessità del territorio e quindi di collaborare con le amministrazioni”.





Articoli Correlati