Covid, D'Amato: "Serve prudenza sulla riapertura delle scuole"

Covid, D'Amato: "Serve prudenza sulla riapertura delle scuole"
di autore Alberto Simone - Pubblicato: 26-11-2020 12:00

REGIONE - L'assessore alla Sanità annuncia i numeri del bollettino odierno ed evidenzia i passi in avanti. Ma non bisogna abbassare la guardia, oggi nel Lazio i morti sono ancora in aumento. Ecco tutti i numeri

L'assessore Alessio D'Amato

Oggi SU 26.000 tamponi nel Lazio (-3.272) si registrano 2.260 casi positivi (+158), 69 i decssi (+11) E +1.253 i guariti. Il reapporto tra positivi è tamponi si attesta all'8%. La stima del valore RT rimane stabile sotto a 1 (0.8).

"Se raffrontiamo questo giovedì con i rispettivi giovedì del mese di novembre - spiega l'assessore D'Amato - si conferma un trend in rallentamento poiché giovedì 5 novembre i casi erano 2.735 il 12 novembre 2.686 e il 19 novembre 2.697 casi. Dunque nel raffronto con il primo giovedì del mese abbiamo 475 casi in meno".

L'assessore alla Sanità evidenzia: "Bisogna comunque mantenere alta l’attenzione poiché la strada è ancora lunga e serve prudenza anche sul tema della riapertura delle scuole. Nelle province si registrano 476 casi e sono ventitre i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono 180 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 66, 86, 91 e 98 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 154 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano sette decessi di 56, 74, 75, 77, 78, 78 e 92 anni con patologie” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.





Articoli Correlati