Covid, positiva una docente dell'asilo di Cassino. Altri casi nei paesi

Covid, positiva una docente dell'asilo di Cassino. Altri casi nei paesi
di autore Redazione - Pubblicato: 11-10-2020 12:00

CRONACA - In isolamento un'intera classe della scuola dell'infanzia di via Zamosch fino al 23 ottobre. A Cassino dopo i sette positivi di ieri oggi la conta si ferma a sei: superata quota cinquanta all'inizio della seconda ondata. Valle dei Santi: il punto della situazione a San Giorgio e Coreno Ausonio. Oggi in Ciociaria 35 contagiati, 371 in tutto il Lazio

Altri contagi nelle scuole di Cassino: dopo quello comunicato in giornata relativo all'Itis, dove si sono verificati i casi di due studenti positivi (domani l'istituto sarà chiuso per la sanificazione), poco fa è arrivata comunicazione relativa a una scuola dell'infanzia. A seguito della positività di una docente tutta la classe è stata posta in isolamento domiciliare. "Pertanto - si legge nella nota - secondo criterio di "contact tracing" vanno posti in isolamento domiciliare, fino al 23 ottobre 2020, tutti i bambini della sezione interessata ed il personale scolastico giunto a contatto stretto con l'insegnante nel periodo dal 06/10 al 09/10.2020". La docente della scuola dell'Infanzia non è di Cassino, dunque il suo caso non rientra tra i 6 del bollettino odierno che, sommati ai 7 di ieri fanno superare il muro dei 50 positivi in città dall'inizio della seconda ondata (20 agosto).

VALLE DEI SANTI E CASSINATE

Dopo i casi comunicati nel Cassinate dai sindaci di Cervaro (6 casi) e Aquino (2 casi) oggi pomeriggio, poco fa sono arrivati aggiornamenti anche dalla Valle dei Santi.

Il sindaco di San Giorgio a Liri Francesco Lavalle comunica: "Poco fa sono stato informato della positività di una giovane abitante di San Giorgio a Liri che frequenta le scuole superiori. Anche in questo caso, ASL e famiglia hanno prontamente messo in atto le procedure atte ad evitare la diffusione del contagio. Nell’esprimere la vicinanza, mia e dell’intera comunità, ai nostri concittadini, colgo l’occasione per ribadire quanto è importante, in questa fase di crescita generalizzata del numero dei contagi, osservare le norme sul distanziamento e sull’uso della mascherina prescritte dalle autorità sanitarie".

Poi è arrivata la nota del primo cittadino di Coreno Ausonio Simone Costanzo che ha fatto chiarezza in merito ai contagi che si sono sviluppati nel paese: "Oggi a Coreno - dice il primo cittadino - abbiamo 3 cittadini che sono risultati positivi, che sono in buone condizioni e sono asintomatici rispetto al virus. Auguriamo a loro una pronta guarigione che è prossima. I tamponi effettuati finora sui loro contatti più stretti sono tutti negativi. La settimana prossima terminerà questo screening con gli ultimi esami. Anche ulteriori cittadini, che a scopo precauzionale, hanno effettuato l'esame del tampone sono risultati negativi".

I DATI PROVINCIALI E REGIONALI

Oggi a livello regionale, comunica l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato, "si registrano 371 casi su quali 12.000 tamponi. Nell’esprimere la vicinanza, mia e dell’intera comunità, ai nostri concittadini, colgo l’occasione per ribadire quanto è importante, in questa fase di crescita generalizzata del numero dei contagi, osservare le norme sul distanziamento e sull’uso della mascherina prescritte dalle autorità sanitarie. Nelle province si registrano 108 casi e zero decessi nelle ultime 24h.Nella Asl di Latina sono venticinque i casi e di questi un caso è di rientro dalla Romania, e quattordici sono i casi con link familiare o contatto di caso già noto. Nella Asl di Frosinone si registrano trentacinque casi e si tratta di ventotto contatti di casi già noti e isolati e due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione.





Articoli Correlati