Tutta la verità su San Bartolomeo: parla Francesca Calvani

Tutta la verità su San Bartolomeo: parla Francesca Calvani
di autore Redazione - Pubblicato: 22-09-2020 12:00

CASSINO - Dopo l'intervento di Edilio Terranova scende in campo l'ex consigliere comunale di maggioranza in quota Forza Italia (oggi all'opposizione) e fa chiarezza sulle criticità del quartiere e gli interventi effettuati durante la precedente amministrazione. «Il piano sicurezza in arrivo? Di Consales mi fido, ottimo amministratore»

Francesca Calvani

La scarsa attenzione a San Bartolomeo da parte della precedente amministrazione di centrodestra? I grandi progetti che sta mettendo in campo quella attuale, di centrosinistra? Dopo il botta e risposta tra Osvaldo Calvani e il consigliere comunale di maggioranza Edilio Terranova (LEGGI QUI: Appello di Calvani a Salera e LEGGI ANCHE: Terranova replica a Calvani ), scende in campo Francesca Calvani, già consigliere comunale di maggioranza di Forza Italia durante l’amministrazione di centrodestra guidata da Carlo Maria D’Alessandro e che oggi siede all'opposizione. Mette in riga i fatti elencati da Terranova e ribatte: «Non è assolutamente vero che noi come amministrazione non abbiamo fatto nulla per il quartiere di San Bartolomeo.

Nonostante la situazione delle casse comunali fosse ben peggiore di quella attuale, abbiamo fatto potare gli alberi, abbiamo rifatto il manto stradale e abbiamo provveduto all’attraversamento pedonale: lo stesso che si fa nei centri urbani e quasi mai nei quartieri. Abbiamo inoltre provato a far rivivere la festa del patrono e a far mettere due pensiline per i bambini che prendono l’autobus. Altri interventi sono stati fatti al campo sportivo  e poi insieme con la De Vizia abbiamo provato a tenere sempre pulito il quartiere  con la raccolta straordinaria. Ricordo inoltre che nel luglio del 2018 c’era un grave problema per quel che riguarda le fogne che sversavano liquami di ogni tipo: abbiamo fatto intervenire prontamente Acea per risolvere definitivamente il probleme. Altri interventi strutturali hanno poi riguardato il Rio Saetta».


L’ex consigliere quindi precisa: «Vorrei dire a Terranova che per quel che riguarda i tagli dell’erba c’è ben poco da vantarsi perchè si tratta di interventi “normali” che ogni anno il settore dei lavori pubblici e manutenzione mette in programma. Non capisco inoltre perchè Terranova si è sentito in dovere di intervenire visto che l’appello che era stato fatto era rivolto al sindaco Salera in forma “amicale” per segnalare alcuni disagi, nessuno ha detto che l’amministrazione non ha fatto nulla. Non era un attacco politico e quindi davvero non si capisce il senso della sua risposta. Purtroppo il quartiere San Bartolomeo è stato sempre abbandonato quello che viene fatto è il minimo sindacale. leggo con piacere che si interverrà con il progetto sicurezza: sono molto fiduciosa perchè il consigliere Consales ha dimostrato di essere un ottimo amministratore ma, ribadisco, l’intervento di Terranova è stato completamente fuori luogo».





Articoli Correlati