Cimitero di San Bartolomeo, sbloccati i lavori

Cimitero di San Bartolomeo, sbloccati i lavori
di autore Alberto Simone - Pubblicato: 18-09-2020 00:00

CASSINO - Affidato ufficialmente l'appalto: a novembre parte il cantiere, entro il 30 gennaio la consegna dei primi loculi. In totale sono 1.080, poi si interverrà anche sul primo lotto. Il sindaco Salera non nasconde l'orgoglio: «Il Covid ha paralizzato l'attività amministrativa per sette mesi, ora stiamo accelerando». Grossi passi in avanti anche al teatro Manzoni. L'assessore alla cultura: «Presto una stagione teatrale e cinematografica per il rilancio»

Il sindaco di Cassino Enzo Salera

Appaltati i lavori per il secondo lotto del cimitero di San Bartolomeo. La Stazione Unica Appaltante ha ufficialmente affidato il cantiere: ad aggiudicarsi la gara è stata una società che ha già fatto alcuni lavori nelle scuole di Cassino. In queste ore l’ufficio del settore lavori pubblici sta provvedendo alla determina da pubblicare sull’albo pretorio: bisognerà attendere 35 giorni, dopodichè potranno iniziare i lavori. La data prevista di inizio lavori è dunque quella del 25 ottobre ma onde evitare disagi in concomitanza con le cerimonie del primo e due novembre, il cantiere partirà effettivamente solo dopo la prima decade del mese di novembre ed entro il 30 gennaio del 2021 saranno consegnati i primi loculi: in totale sono 1.080 i loculi del secondo lotto.

Il progetto, iniziato nel 2016 dall’amministrazione Petrarcone prevedeva due lotti per un costo complessivo di 2.400.000 euro. Il primo lotto è stato però bloccato dal Genio Civile e dalla Magistratura ma con l’archiviazione anche il primo lotto potrebbe finalmente sbloccarsi: ma in questo caso i lavori non inizieranno prima del 2021 mentre per il secondo lotto oggi è arrivata l’ufficialità: a novembre si parte.

Lavori pubblici l’orgoglio di Salera

Il primo cittadino non nasconde l’orgoglio, e dice: «Purtroppo l'emergenza Covid ha paralizzato l’attività amministrativa per sette mesi, adesso ci stiamo rimettendo in moto e stiamo accelerando per recuperare il tempo perso». E a proposito di ciò, all’unisono con l’assessore alla cultura Danilo Grossi, annuncia anche altre novità per quel che riguarda il Teatro Manzoni. 

Sopralluogo al Teatro Manzoni di Enzo Pagano e Danilo Grossi

Manzoni, Grossi passi avanti

Spiega l’assessore alla cultura a margine del sopralluogo effettuato all'interno del Teatro Manzoni, insieme ad Enzo Pagano, Editore di RadioCassinoStereo, la società che, dopo aver vinto il Bando, si è aggiudicata la gestione del Teatro Manzoni: «Sono iniziati finalmente i lavori all'interno del Teatro Manzoni per fare in modo che tra qualche mese si possa finalmente rendere di nuovo attivo quello che dovrà diventare il cuore pulsante dell'attività culturale di Cassino. Il nostro grande lavoro in questi mesi sarà centrato su un unico obiettivo, riaprire e rendere di nuovo fruibile ciò che era chiuso, anche con la collaborazione della Regione Lazio.

Il Teatro Comunale, in particolare, per una città come Cassino è fondamentale per il percorso di crescita culturale di una intera generazione. Insieme ad Enzo Pagano, dopo la firma avvenuta nelle scorse settimane alla presenza del sindaco Enzo Salera, stiamo cominciando ad impostare la prossima stagione teatrale e cinematografica che sarà la stagione del rilancio. Ci troviamo in pieno Covid che, oltre ad aver provocato ritardi nell'inizio delle attività, ridimensiona inevitabilmente, come sta avvenendo in tutta Italia, i posti a disposizione degli appassionati. Ma nonostante questo regaleremo sicuramente una stagione da ricordare»





Articoli Correlati