La parrocchia di San Giovanni si fa social. E si affida a “Tiktok”

CASSINO – Usare i social in maniera intelligente: don Giovanni sfrutta i nuovi mezzi per veicolare messaggi importanti ai ragazzi e alle famiglie. Ecco in che modo

In tempo di Covid anche la chiesa si affida ai social. Il prete della parrocchia San Giovanni di Cassino ha infatti invitato le famiglie a realizzare un video con TikTok per poi postarlo sulla pagina ufficiale Facebook della parrocchia. In un momento storico difficilissimo, come quello attuale, il sacerdote punta sulla comunicazione che ritiene “fondamentale quando non cade nell’eccesso”. In altre parole don Giovanni fa buon uso dei social per veicolare messaggi importanti ai ragazzi e alle famiglie. Una comunicazione fatta non di immagini ma di sostanza per riscoprire il Vangelo. Sabato pomeriggio a superare la timidezza è stata una famiglia della parrocchia: Achille e Lavinia insieme alle loro figlie hanno realizzato il primo video, inaugurando sulla pagina Facebook della parrocchia la rubrica # TikTokInfamiglia? Nel giro di poco il video ha entusiasmato e raggiunto migliaia di persone. Come nasce la nuova rubrica # TikTokInfamiglia? A rispondere è lo stesso sacerdote.

Intervistato da Elena Pittiglio su Il Messaggero il sacerdote ha spiegato: “ll senso dell’iniziativa è mettere insieme la famiglia . Relazionarsi per un fine comune, cioé: condividere l’affetto e l’amore che si può respirare in casa . Per raggiungere l’obiettivo, d’accordo con i miei collaboratori della Pastorale della famiglia, abbiamo deciso di raggiungere gli adolescenti e i ragazzi attraverso un social che loro amano : Tik Tok. E’ un modo – rivela il sacerdote – anche per avvicinare quei giovani che si sentono soli o stanno vivendo situazioni di difficoltà, come una crisi familiare. Il nostro messaggio vuole infondere speranza e forza affinché chi vive situazioni del genere trovi il coraggio di avvicinarsi alla chiesa per condividere. Vogliamo permettere – dice ancora don Giovanni – alle famiglie, protagoniste dei video, di entrare nel cuore delle altre famiglie e alle famiglie più lontane di entrare nel cuore della chiesa. Un modo carino – conclude il prete – per far emergere le cose belle che si respirano in casa”.

La parrocchia di San Giovanni intanto si prepara ad accogliere il vescovo Gerardo Antonazzo per la visita pastorale. A Cassino, domenica 29 novembre, il vescovo inizierà dalla parrocchia che 56 anni fa è stata consacrata da San Paolo VI.