Fca, ondata di contagi nello stabilimento: 36 casi. Ora il Covid fa paura

CRONACA – Questa mattina l’azienda ha comunicato che altri 9 operai sono risultati positivi al tampone. Vanno ad aggiungersi ai 27 che si erano registrati dal 1 ottobre alla settimana scorsa. Nessun reparto dello stabilimento è immune ma la produzione continua regolarmente: al momento in fabbrica non si registra alcun cluster, sono tutti collegati a link esterni. Ma l’allerta resta alta

Un’ondata di contagi all’interno dello stabilimento Fca di Piedimonte San Germano. Questa mattina sono tornati sulle linee tutti gli operai: non solo quelli di Giulietta, rientrati già la scorsa settimana, ma anche quelli di Giulia e Stelvio. E poche ore fa l’azienda ha aggiornato il conto dei dipendenti risultati positivi al tampone. Il primo caso all’interno dello stabilimento si è verificato il 30 settembre (la comunicazione ufficiale si è avuta il giorno successivi, 1 ottobre) e da allora, trascorso ormai quasi un mese, il conto è salito a 36. 

Fino alla scorsa settimana risultavano essere 27 gli operai contagiati. Questa mattina l’azienda ha poi comunicato gli esiti degli altri tamponi: sono 9 quelli risultati positivi tra le diverse decine di operai che si sono sottoposti al test. Alcuni sono impiegati alla logistica, altri al montaggio, uno al reparto qualità, molti alle presse e altri casi si registrano anche sulla catena di montaggio. Nessun reparto è immune. In ogni caso la produzione non si interrompe: tutte le postazioni sono state sanificate e si continua  a lavorare regolarmente anche perchè nessun focolaio si è sviluppato in alcun reparto ma la maggior parte dei 36 casi ad oggi registrati sono collegati a link esterni. L’allerta comunque resta alta: i contagi galoppano alla media di 1,3 al giorno.