La Cina sceglie l'Italia: a Cassino il Festival delle Lanterne

Cassinate - Dall’8 dicembre fino al 10 marzo 2024, l’area delle Terme Varroniane ospiterà più di 300 lanterne giganti da tutto il mondo del valore di 2 milioni di euro, illuminate da oltre 2,5 km di luci al led. Un complesso di 110.000 metri quadrati che si trasformerà in un mondo magico di luci, in uno scenario suggestivo ed emozionante

La Cina sceglie l'Italia: a Cassino il Festival delle Lanterne
di Redazione - Pubblicato: 01-12-2023 08:57 - Tempo di lettura 4 minuti

Arriva a Cassino "Lanternia", il Festival internazionale delle lanterne giganti, kermesse dedicata alle caratteristiche e tradizionali lanterne cinesi, che, da secoli, sono protagoniste di riti, feste e cerimonie orientali, come, appunto, la "festa delle lanterne", durante la quale in Cina e in numerosi altri paesi dell'Estremo Oriente i cittadini festeggiano il capodanno.

Dopo le tappe di Amsterdam, Londra, Miami, Tokyo, Tallin, Shangai e New York, sarà l’Italia quest’anno ad ospitare il festival internazionale "Lanternia" patrocinato dall'ambasciata della Repubblica Popolare Cinese e che si terrà nel Parco tematico "Bosco delle favole" di Cassino.

Dall’8 dicembre fino al 10 marzo 2024, l’area delle Terme Varroniane ospiterà più di 300 lanterne giganti da tutto il mondo del valore di 2 milioni di euro, illuminate da oltre 2,5 km di luci al led. Un complesso di 110.000 metri quadrati che si trasformerà in un mondo magico di luci, in uno scenario suggestivo ed emozionante. Un festival dove le lanterne di ogni forma, colore e dimensione saranno le protagoniste: dalla lanterna gigante alta quasi 20 metri a quella a forma di castello, fino ad arrivare al mondo di Alice nel paese delle meraviglie, per passare all'interno del libro della giungla e alla foresta delle piante giganti.

Anche quest’anno l’evento è realizzato in partnership con Banca Popolare del Cassinate: «Sosteniamo il progetto del Bosco delle Favole e del Bosco di Natale fin dalle prime edizioni – dice il Presidente Vincenzo Formisano - e con Domenico Durante e tutta la squadra degli organizzatori si è creata una profonda sinergia. Abbiamo sempre apprezzato la creatività, la tenacia, la voglia di fare degli organizzatori, il loro straordinario impegno per valorizzare una delle aree più belle del nostro territorio, dando nuova vita ad un’area naturale con alberi, boschi, sorgenti che in tanti ci invidiano. Con il Bosco delle Favole è stato possibile coniugare il sogno, la bellezza, la magia con un importante progetto imprenditoriale e di valorizzazione territoriale. E, quest’anno, questo progetto ha fatto un grande salto di qualità, trasportandoci in una dimensione internazionale e con numeri davvero importanti per il nostro territorio: per questo progetto le aziende cinesi hanno investito in Italia oltre 4 milioni di euro. E, altro aspetto da apprezzare e particolarmente importante e attuale, tutto il progetto è realizzato mantenendo un’attenzione altissima al tema dell’ambiente e della sostenibilità, che anche alla nostra banca stanno particolarmente a cuore».

 

«Non sarebbe pensabile sfruttare una risorsa naturale straordinaria come le Terme Varroniane senza pensare anche al tema della sostenibilità ambientale – spiega Domenico Durante -. Per questo abbiamo fatto molte scelte “green” finalizzate a minimizzare l'impatto dell'evento su ambiente e territorio: 60.000 lampadine al led di ultima generazione, super-performanti e a bassissimo consumo, per una lunghezza complessiva di 2,5 km, illumineranno le 6 aree tematiche di Lanternia; 300 lanterne giganti, per un valore di oltre 2 milioni di euro, saranno esposte al pubblico, e per la loro realizzazione è stata scelta la seta, proprio in virtù del bassissimo impatto ambientale garantito da tale fibra, una delle meno inquinanti nel comparto dei tessuti. Attenzione particolare anche al tema del riciclo: gli scarti del materiale tessile utilizzato per le lanterne, pari a circa 4 quintali di tessuto, sono stati donati gratuitamente agli studenti della scuola I.I.S. San Benedetto di Cassino per realizzare un "Costume dagli scarti". Infine, presso il "Bosco delle Favole" di Cassino, l'acqua sarà gratuita per tutti gli ospiti: si tratta del primo parco tematico in Italia che distribuisce gratuitamente acqua potabile al pubblico, grazie a 60 fontane dislocate all'interno dell'area delle Terme Varroniane, l'oasi naturale di 100mila mq che ospita il parco, dotata di una sorgente che eroga più 20mila litri di acqua al minuto".

“La nostra banca – dice Vincenzo Formisano – non poteva mancare in un evento di questa portata, che davvero dà lustro al nostro territorio. Tra noi e gli organizzatori c’è una vera e propria partnership, che significa condividere valori e obiettivi e lavorare insieme per lo sviluppo del territorio e la crescita della nostra comunità».

 





Articoli Correlati