Incendio in casa, Giuseppe Di Folco non sopravvive alle troppe ustioni

Incendio in casa, Giuseppe Di Folco non sopravvive alle troppe ustioni
di autore Redazione - Pubblicato: 18-09-2023 00:00

CRONACA - L'uomo di 62 anni di Castrocielo, ex dipendente dell'autogrill e da poco in pensione è morto in mattinata dopo tre giorni di agonia. Il cordoglio del sindaco Fantaccione

Ha combattuto tra la vita e la morte in un letto dell'ospedale Sant'Eugenio di Roma, ma si è spento dopo alcuni giorni d'agonia. Non ce l'ha fatta Giuseppe Di Folco, rimasto gravemente ferito in un'esplosione con incendio nella sua depandance a Castrocielo . Il pensionato, 62 anni, aveva ustioni sull'80 per cento del corpo. Sulla vicenda indagano i carabinieri di competenza territoriale. Il pensionato era intento a preparare il caffè quando una probabile fuga di gas dai fornelli ha causato un incendio che lo ha investito, procurandogli ustioni sulla quasi totalità del corpo.

"Ti ricorderò come si ricordano le belle persone, perché con me lo sei stato, non dimenticherò mai un periodo brutto della mia vita in cui partivi da casa e arrivavi da me facendo finta di passare di lì per caso vedermi e chiedermi "oggi come va ?" E io ti dicevo "va !"e tu tornavi a casa". Grazie per le belle chiacchierate, grazie per le belle risate ,grazie perché con i tuoi pensieri sull' amore mi hai insegnato che un amore vero nn muore mai ! Ciao Peppe fa buon viaggio". Così lo ricorda un'amica sui social.

Arriva poi anche il cordoglio del sindaco Fantaccione: "A nome di tutta l’Amministrazione Comunale e della Cittadinanza di Castrocielo esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia per la tragica e imprevedibile scomparsa di Giuseppe, per anni dipendente Autogrill e da poco tempo in pensione".





Articoli Correlati


cookie