Basket, Cassino promossa in B d’Eccellenza

Basket, Cassino promossa in B d’Eccellenza
di autore Redazione - Pubblicato: 23-05-2023 12:00 - Tempo di lettura 1 minuti

SPORT - Nel breve volgere di un anno sportivo la Virtus scrive un'altra pagina gloriosa della propria storia sportiva Basket, Cassino promossa in B d’Eccellenza

La Virtus Cassino conquista la promozione in B d’Eccellenza espugnando per la seconda volta consecutiva il parquet di San Rufo dove Sala Consilina gioca le gare casalinghe di questo Campionato Nazionale di serie B edizione 2022-23. Così nel breve volgere di un anno sportivo la Virtus Cassino scrive un'altra pagina gloriosa della propria storia sportiva.

Reduce infatti dalla inopinata retrocessione di un anno fa in quel di Ozzano, 4 giugno del 2022, la società di Via Tommaso Piano si è rimboccata le maniche e dopo aver acquisito il titolo sportivo da Molfetta in data 17 giugno 2022 si è iscritta al Campionato Nazionale di Serie B.

L’ultimo anno con questa formula dei quattro gironi. L’ultimo anno prima della riforma dei Campionati voluta dalla Federazione Italiana Pallacanestro.

Un anno nel quale la formula della post season metteva di fronte ad un bivio impietoso: passare il turno di ammissione.

Accedevano al turno di ammissione alla Serie B Nazionale 2023/24 le squadre classificate dal 5° al 12° posto di ogni girone al termine della stagione regolare. I team così classificati si dovevano affrontare in un turno al meglio delle 5 gare (alternanza casa-casa-fuori-fuori-casa).

Alla Virtus Cassino al termine della stagione regolare, conclusa con un prestigioso sesto posto, a fronte di 19 vittorie ed undici sconfitte, era toccata l’undicesima del ranking del girone D del Campionato Nazionale cadetto.

Quella Sala Consilina allenata da un coach di lungo corso sicuramente esperto con un palmares di tutto rispetto, quell’Antonio Paternoster che aveva tutta l’intenzione di vendere cara la pelle e soprattutto suggellare la propria annata con lo scalpo della Virtus rossoblù cassinate.

Ed il gioco sembrava volgere a favore dei campani che in gara due avevano espugnato il Pala Virtus di Cassino con una prestazione tutta tecnica, grinta e cuore.

Dunque sembrava il viatico per una affermazione assolutamente sorprendente se si consideravano le posizioni di arrivo nel ranking stagionale.

E già in gara tre i padroni di casa si presentavano di fronte al pubblico amico caloroso e numerosissimo con la voglia di mettere una seria ipoteca sul risultato finale.

Teghini e compagni però con una prestazione monstre archiviavano la pratica, 78-59, garantendosi la riconquista del fattore campo.

E così si arriva a gara quattro.

Sala Consilina parte dal presupposto che cambiando tatticamente qualcosa si poteva mettere in difficoltà la banda cassinate.

Ed infatti gara 4 è tutta un'altra storia.

L’equilibrio regna sovrano e non si spezza mai neanche sul suono della sirena dei 40’.

Cassino prevale al termine di una vera e propria battaglia sportiva con il punteggio di 69 a 67 nel tripudio dei suoi numerosi tifosi giunti qui al confine con la Basilicata per sostenere i propri beniamini.

“Abbiamo iniziato tra l’indifferenza di tanti e lo scetticismo di molti… abbiamo finito in trionfo con il supporto della nostra città” , le parole a caldo di uno dei protagonisti di questa splendida creatura chiamata Virtus, il Direttore Sportivo Alberto Manzari.

“Un percorso iniziato quel maledetto 4 giugno 2022. La solitudine e la sofferenza delle settimane successive sono difficili da spiegare. Poche persone, quelle mi sono state vicine, tante quelle che direttamente o indirettamente mi hanno indicato come il principale responsabile dell’insuccesso. Ma nella vita, gettare la spugna, è un comportamento da vili, da persone deboli. Ho deciso di reagire, di rimboccarmi le maniche e lavorare il quadruplo rispetto a quanto non abbia già fatto in passato. Arriviamo al 21 Maggio 2023: l’ordine della verità viene ristabilito, perché la nostra realtà sportiva merita questo e altri palcoscenici. La B d’Eccellenza rappresenta il giusto riconoscimento per me e la mia famiglia, che non abbiamo mai smesso di credere nelle nostre potenzialità.Ne beneficia Cassino e tutto il nostro territorio, che potrà ancora vantare un team che ha portato e porterà in alto il nome della nostra città. ” conclude il giovane dirigente rossoblù, Alberto Manzari.

La Virtus Cassino in questa gara 4 ha saputo trovare le energie per reagire alla veemente verve agonistica messa in campo dai locali.

Questi ultimi con un terzo quarto dominato e con una tripla di Cimminella sul filo della sirena dei trenta minuti mettono il muso avanti, 58-55.

Erkmaa ad inizio della quarta frazione di gioco fa esplodere di gioia il Palasport allorquando con un jumper dal mid range suggella un doppio possesso di vantaggio, 60 – 55.

Ma Cassino è di ferro grazie a due triple mostruose di Janko Cepic che suggella dapprima il 60-58, quindi il sorpasso 61-60. Sei punti consecutivi da grande campione.

Erkmaa sempre lui rimette il muso avanti di Sala, 63-62 con una tripla.

Ma è un gioco de due punti dalla linea della carità di Gay a permettere il controsorpasso cassinate, 64-63.

Si entra nell’ultimo minuto per la volata finale e lo fa da par suo il come detto mostruoso Cepic che realizza sul filo della sirena dei 24’ un'altra tripla, la terza consecutiva 67-63, Cassino ha due possessi di vantaggio che gli garantiranno nonostante dei viaggi in lunetta sofferti di Teghini, di raggiungere l’agognato traguardo della vittoria.

Cassino è in B1? B d’eccellenza? Chiamatela come volete, è un traguardo storico per lo sport cassinate che come al solito porta i colori rossoblù

Le 16 vincenti del turno di qualificazione (4 per girone) parteciperanno alla Serie B Nazionale 2023/24, la Virtus Cassino è tra queste

Sala Consilina - BPC Virtus Cassino 67-69 (17-21, 19-19, 22-15, 9-14)

Diesel Tecnica Sala Consilina: Simon Anaekwe 14 (6/8, 0/0), Niccolò Lurini 11 (2/9, 2/7), Luigi Cimminella 9 (2/5, 1/5), Hugo Erkmaa 9 (2/10, 1/5), Amar Klacar 8 (1/3, 2/4), Milos Divac 6 (2/4, 0/1), Simone Giunta 6 (3/6, 0/1), Bozo Misolic 4 (1/5, 0/0), Ognjen Miljkovic 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Grottola 0 (0/0, 0/0), Marco Caloia 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 21 - Rimbalzi: 35 16 + 19 (Milos Divac 9) - Assist: 12 (Luigi Cimminella 4)

All. A.Paternoster

BPC Virtus Cassino: Flavio Gay 20 (3/10, 3/8), Janko Cepic 16 (2/4, 3/6), Michael Teghini 10 (3/4, 0/3), Jakov Milosevic 8 (2/3, 0/1), Lazar Kekovic 8 (1/7, 0/0), Kevin Brigato 4 (0/0, 1/3), Matteo De Leone 3 (1/2, 0/1), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Davide Frizzarin 0 (0/0, 0/0), Gabriele Petronella 0 (0/0, 0/0), Alessio Truglio 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 24 / 36 - Rimbalzi: 41 10 + 31 (Flavio Gay, Janko Cepic 9) - Assist: 6 (Flavio Gay, Lazar Kekovic 2)

All. R.Russo





Articoli Correlati