Festival Internazionale Samuele Pagano, ecco il terzo appuntamento

Festival Internazionale Samuele Pagano, ecco il terzo appuntamento

TERRITORIO - Domenica 26 febbraio ad Atina presso il Palazzo Ducale alle ore 18

Si terrà Domenica 26 Febbraio presso il Palazzo Ducale di  Atina alle ore 18:00, il terzo appuntamento del festival Internazionale Samuele Pagano, organizzato dal chitarrista Alessandro Minci e del pianista Virgilio Volante in collaborazione con il Comune di Atina e la Provincia di Frosinone e con la partnership di Banca Popolare del Cassinate per omaggiare una delle figure artistiche più rappresentative della Valle di Comino: Samuele Pagano, nato nel 1883 ad Atina, formatosi presso il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli e divenuto poi un famoso direttore e compositore, conosciuto in Italia e all’estero.

Proprio per questo non poteva mancare la presenza della BPC, sempre attenta alla promozione del territorio e alla valorizzazione della cultura, della musica, dello spettacolo, dell’arte.

Ospiti d’onore del terzo appuntamento saranno la pianista Angela Ignacchiti ed il mezzosoprano Elisabetta Paglia.

Angela Ignacchitiha ha studiato con H. Aisemberg, J.A. Lepore e P. Spagnolo diplomandosi al Conservatorio di Salerno. Ha poi conseguito il diploma di Clavicembalo sotto la guida di M. Mauriello presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano.Si è esibita in Italia, Belgio, Francia, Romania, Principato di Monaco, Messico e al Festival Internazionale di Musica a Zumaya in Spagna.È docente titolare di Pianoforte presso la Scuola Media ad Indirizzo Musicale “Arcadia” di Milano.

Elisabetta Paglia dopo essersi diplomata in Canto presso il Conservatorio di Musica “ Gesualdo Da Venosa” di Potenza con la Prof.ssa Pina Buono ha studiato a Milano perfezionandosi sotto la guida di Sylvia Rhis-Thomas, Enrico Fissore, Lina Vasta, Vincenzo Manno, Francesca Scaini e Gabriella Sborgi.Al suo attivo un ampio repertorio che spazia dal settecento al “contemporaneo” esibendosi per diverse organizzazioni concertistiche nelle principali città d’Italia oltre che a Monaco di Baviera, Vienna, Wittenberg e Salisburgo dove ha anche diretto e suonato una composizione del maestro A. Iannarone “La Creazione” per Coro, Ottoni e percussioni. Ha registrato per la casa discografica Sheva quattro dischi, uno dedicato al canto romantico in Italia, il secondo di autori inglesi fine ‘800 su poesie di Christina Rossetti, CD pubblicato su Gramophone in novembre e dicembre 2013, il terzo disco dedicato al compositore Frederic Cowen e il quarto è il primo di 2 volumi dedicato al compositore Stanford.





Articoli Correlati