Centro studi all'ex Onmi e monumento al generale Anders: vertice all'ambasciata polacca

Centro studi all'ex Onmi e monumento al generale Anders: vertice all'ambasciata polacca
di autore Redazione - Pubblicato: 20-01-2021 00:00

CASSINO - Una riunione tra l'assessore alla cultura Danilo Grossi, gli architetti Sadich e Bianchi e Antoine Tortolano. L'ambasciatrice ha assunto l'impegno di sollecitare gli enti preposti per lo spostamento della centralina dell'Arpa Lazio in Largo Dante

L'assessore Danilo Grossi e l'ambasciatrice polacca Anna Maria Anders (FOTO DI ARCHIVIO)

Importante incontro questa mattina presso la sede dell’ambasciata di Polonia a Roma. Convocati dall’ambasciatrice Anna Maria Anders, si sono riuniti l’assessore alla Cultura Danilo Grossi, in rappresentanza del Comune di Cassino, i generali Claudio Fazari dello Stato Maggiore della Difesa e Fulvio Poli, dello Stato Maggiore dell’Esercito, gli architetti Carlo Maria Sadich e Giacomo Bianchi, l’ex consigliere comunale Antoine Tortolano.

Argomento dell’incontro l’idea della realizzazione nella Città Martire, nel vecchio edificio dell’ex Onmi, di un centro studi internazionale di tutti i paesi belligeranti dell’ultimo conflitto mondiale nel nostro territorio. Ogni paese dovrà avere un proprio spazio espositivo nella struttura, ovviamente una volta rimessa a nuovo ed adeguata anche alle vigenti norme sismiche. L’ambasciatrice ha manifestato la propria disponibilità a contattare i colleghi delle altre nazioni per prospettare loro tale intendimento, e a lavorare per tenere sul tema, quanto prima, una conferenza internazionale nella nostra città. A tale appuntamento dovranno presenziare anche storici delle varie nazioni coinvolte.

L’idea del centro studi internazionale è dettata dal forte legame che tiene unita l’Ambasciata polacca a Cassino e alla sua gente. Un legame che la signora Anders, come il sindaco Enzo Salera e la sua amministrazione, intendono tenere saldo e vivo.

Si è parlato anche del monumento al generale Wladyslaw Anders, comandante delle truppe polacche che riposa nel cimitero militare di quella nazione a Montecassino. Dovrà essere eretto nell’area compresa tra viale Dante e via D’Annunzio, dove si trova la centralina per la rilevazione delle polveri sottili nell’aria. La si dovrà spostare poco distante da lì, ma si è ancora in attesa della relativa autorizzazione da parte degli organismi, regionali e ministeriali competenti cui il problema, da impegno assunto nell’incontro di stamani a Roma, verrà riproposto, sollecitandone ancora la soluzione.





Articoli Correlati


cookie