"Adesso basta con le cene tra parenti e amici". Lo sfogo del sindaco dopo il boom di contagi

"Adesso basta con le cene tra parenti e amici". Lo sfogo del sindaco dopo il boom di contagi
di autore Alberto Simone - Pubblicato: 17-11-2020 12:00

BOLLETTINO CORONAVIRUS - Il primo cittadino di un comune del Cassinate si sfoga: la conta dei positivi diventa a tre cifre. Oggi nel Lazio 2.538 casi, 225 Ciociaria. In totale 11 morti tra Frosinone e Latina. D'Amato: "A lavoro per scenari su stoccaggio, distribuzione e somministrazione del vaccino Covid"

“Bisogna evitare cene tra parenti ed amici se volgiamo continuare a tenere basso il livello di contagio.”In mattinata il Sindaco Gioacchino Ferdinandi ha tracciato la situazione dei contagi nella sua città- “in questa seconda ondata si sono registrati a Piedimonte San Germano un totale 101 casi, 7 nell’ultima settimana,  di questi 72 risultano essersi negativizzati e 29 ancora positivi” Così afferma il Sindaco Ferdinandi in una nota. “Grazie agli assessori e consiglieri abbiamo sotto controllo la situazione, contattando i cittadini che hanno contratto il virus. Sappiamo che due di loro sono presso l'ospedale di Frosinone ma in condizioni stabili.”

“Al fine di monitorare la situazione nella nostra città - continua Ferdinandi - ho emanato un’ordinanza che regola gli ingressi nella casa comunale, per cui chi avesse bisogno di recarsi presso i nostri uffici può contattare i numeri messi a disposizione e prendere un appuntamento con i dipendenti. Inoltre, al fine di avere ancora di più il quadro chiaro della situazione stanno continuando i controlli notturni da parte della polizia municipale per verificare situazioni di assembramento. Sono molto soddisfatto e sollevato che nei sei plessi scolastici di Piedimonte San Germano non si registrano attualmente casi, per cui i nostri bambini possono continuare ad andare a scuola normalmente e con la giusta serenità.”

"In conclusione voglio di nuovo invitare tutti a rispettare le norme e attenersi alle regole emanate da DCPM. Solo così usciremo finalmente da questa brutta situazione.”

Intanto nel pomeriggio è stato diramato il consueto bollettino giornaliero da parte della regione Lazio: oggi, su circa 25.000 tamponi effettuati si registrano 2.538 casi. Nella Asl di Latina sono 236 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano sette decessi di 70, 78 79, 80, 82, 90 e 90 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 225 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano quattro decessi di 48, 61, 63 e 84 anni con patologie.

L'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato dice: "Siamo a lavoro per scenari su stoccaggio, distribuzione e somministrazione del vaccino COVID".





Articoli Correlati