Covid, sette morti in Ciociaria. A Cassino i guariti superano di molto i positivi

Covid, sette morti in Ciociaria. A Cassino i guariti superano di molto i positivi
di autore Redazione - Pubblicato: 13-11-2020 12:00

CRONACA - Oggi nel Lazio supera il 10% il rapporto tra tamponi effettuati e contagi. Ecco tutti i numeri. Tra i decessi della provincia di Frosinone anche un 48enne

Oggi, nel Lazio, sul oltre 28.000 tamponi si registrano 2.925 casi positivi, più 239 rispetto a ieri. Aumentano anche i ricoveri e le terapie intensive, in calo i decessi: ieri erano 49, oggi 34. Il rapporto tra positivi e tamponi passa dall'8,8% ad oltre il 10%. Nelle province si registrano 732 casi e sono sedici i decessi nelle ultime 24h. nelle ultime 24h.

Nella Asl di Latina sono 192 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano quattro decessi di 71, 75, 77 e 89 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano 220 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registrano sette decessi di 48, 62, 75, 79, 81, 82 e 84 anni con patologie.

LA NUOVA ORDINANZA

Alla luce di questi numeri il sindaco di Cassino Enzo Salera ha annunciato che il mercatino dell’antiquariato che si tiene la terza domenica di ogni mese, il 15 novembre non si svolgerà. Si svolgerà invece regolarmente il mercato di sabato in quanto l'ordinanza emanata oggi dalla regione Lazio prevede lo stop solo nei giorni festivi

"Ho appena firmato una nuova ordinanza che ha come obiettivo quello di limitare occasioni di assembramento, nei giorni festivi e prefestivi, all’interno delle grandi strutture di vendita e delle grandi superfici commerciali, frequentati soprattutto durante il week end.  So bene che si tratta di nuove restrizioni e sacrifici ma sono fatti per combattere il virus e bloccare la curva del contagio. Questa ordinanza - dice il Governatore Zingaretti - è frutto di una strategia e di uno spirito di prevenzione, figli di una situazione epidemiologica e sanitaria come ci confermano quotidianamente i dati che nella nostra regione è ancora sotto controllo, ma rimane comunque grave e va fermata. Quello che non dobbiamo assolutamente permettere, però, è che il virus prenda il sopravvento. Non scordiamo che stiamo convivendo con un nemico tanto  invisibile quanto aggressivo, per questo utilizzare la prevenzione come prima arma per combatterlo ci rende certamente più consapevoli e più forti”.

A CASSINO AUMENTANO I NEGATIVI

Intanto a Cassino il numero dei negativi torna a superare quello dei positivi. Il sindaco Enzo Salera in una comunicazione appena diramata rende noto che per il secondo giorno consecutivo il numero dei guariti supera quello dei positivi. Tre giorni fa si registravano 372 negativi e 335 positivi. Oggi nuovo incremento: i negativizzati sono 407 e i positivi 317. Il numero totale dei decessi è fermo a 13: 9 nella prima ondata e 4 da settembre ad oggi.





Articoli Correlati