Addio all'abusivismo e alla jungla dei 6x3: ecco come cambia la pubblicità a Cassino

Addio all'abusivismo e alla jungla dei 6x3: ecco come cambia la pubblicità a Cassino
di autore Redazione - Pubblicato: 06-11-2020 12:00

POLITICA - Il consiglio comunale ha votato il nuovo regolamento. Sui dehors scontro con l'opposizione. Fontana alla maggioranza: "Assecondate un ducetto, il peggior sindaco"

Gennaro Fiorentino ha fatto il suo esordio in Consiglio

Addio alla jungla dei 6x3. Il sindaco Enzo Salera aveva fatto una battaglia contro i cartelloni pubblicitari che spuntavano in ogni dove, quando, negli anni scorsi, era consigliere di opposizione. Adesso arriva il regolamento per i cartelloni. Ad illustrarlo è stato l’assessore all’urbanistica Emiliano Venturi durante il Consiglio comunale di giovedì pomeriggio. E cosa prevede il nuovo regolamento? Spiega Venturi: “E’ un regolamento che va nella direzione di combattere da una parte l’abusivismo, dall’altra di rendere di nuovo sicure le strade del centro urbano e in ogni caso consentire agli operatori del settore di poter esercitare in maniera corretta e proficua le loro attività all’interno del territorio comunale. E’ il terminale di un confronto costante che l’amministrazione comunale ha avviato con la provincia e la prefettura e condiviso anche con la polizia provinciale e polizia stradale”.

Ecco, in sostanza, le maggiori novità che entrano in vigore da oggi con il nuovo regolamento: anzitutto scompaiono i cartelloni 6x3. “Questi cartelloni giganteschi che vanno ad invadere la visuale non potranno essere più presenti in città perchè impattano in maniera brutta nel decoro urbano” spiega l’assessore. Che quindi annuncia le novità: “Abbiamo previsto che il numero massimo di domande presentabili da parte del singolo operatore  sono dieci e in numero di massimo tre all’interno della stessa strada. Questo regolamento va dunque a tutelare la libera concorrenza e in questa fase può dare una spinta importante per il commercio”.
E, sempre a proposito di commercio, il Consiglio comunale che si è riunito ieri sera ha dato l’ok anche al regolamento dei dehors: ma sul punto si è accesa una polemica con il consigliere Salvatore Fontana che chiedeva che l’autorizzazione potesse essere data con una semplice “Scia”.

L’emendamento è stato bocciato e la reazione del leader dell’opposizione si è palesata su facebook. Nel mirino i consiglieri di maggioranza: “Caro consigliere comunale, ti hanno votato per rappresentare il popolo non per assecondare un “ducetto”. Poi una bordata anche a Enzo Salera: “Io non so se questo è il peggior sindaco che ha avuto questa città (diciamo che si sta impegnando molto per diventarlo), sono certo però che dal punto di vista umano, del rispetto istituzionale e personale è sicuramente il peggiore che la città martire abbia mai avuto…”





Articoli Correlati