Sicurezza, ora si fa sul serio: ecco le telecamere. E Salera scrive al prefetto

Sicurezza, ora si fa sul serio: ecco le telecamere. E Salera scrive al prefetto
di autore Alberto Simone - Pubblicato: 17-10-2020 00:00

CASSINO - La giunta ha deliberato la richiesta di finanziamento di 19.000 euro per installare ulteriori 16 dispositivi sia in centro che nelle periferie della città. Dopo i continui furti il sindaco ha chiesto la convocazione del comitato per l'ordine pubblico facendosi portavoce delle istanze anche dei comuni di Sant'Elia e Cervaro

L'amministrazione comunale di centrosinistra che guida la città di Cassino ormai da un anno e mezzo adesso punta i riflettori sul problema della sicurezza e intende intervenire con provvedimenti mirati. Una delibera avente ad oggetto  “Patto per l’attuazione della sicurezza Urbana” è stata adottata, nella tarda mattinata di ieri, dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Enzo Salera. Nella stessa giornata, in virtù di tale atto propedeutico, è stata presentata la richiesta di finanziamento per installare ulteriori 16 telecamere in via Lombardia, largo Molise, parco Baden Powel, villa comunale, via Garigliano, viale Europa, via Volturno e nel quartiere Colosseo.

L’importo finanziabile è di circa 19.000 euro e consentirà di acquistare telecamere di altissima risoluzione e capacità di ripresa in ogni condizione di illuminazione. Si ricorda che un’altra richiesta di finanziamento alla Regione Lazio è stata avanza il mese scorso per installare 15 telecamere nel quartiere San Bartolomeo. Si ricorda altresì che sempre nel mese scorso è stato approvato il progetto denominato “Scuole sicure” che vedrà a breve l’installazione di 13 telecamere davanti agli edifici scolastici cittadini. Lo scopo è di scoraggiare lo spaccio davanti alle scuole.

Sempre ieri si è dato il via ad una strettissima collaborazione per l’attuazione concreta della sicurezza urbana tra Prefettura e Comune di Cassino. Il fine è quello di porre in essere strategie che facciano aumentare la percezione di sicurezza dei cittadini,  che contrastino ogni forma di illegalità e favoriscano l’impiego delle forze di polizia per far fronte alle esigenze di sicurezza, anche quelle straordinarie, del nostro territorio.

Dunque, prevenire e contrastare fenomeni di criminalità diffusa e promuovere il rispetto del decoro urbano saranno obiettivi finalmente più perseguibili, grazie proprio anche alle numerose postazioni di videosorveglianza che sono state e saranno installate nei prossimi mesi nella nostra città. 

Il “Patto per l’attuazione della sicurezza Urbana” , previsto dalla legge n.48 del 18/04/2017, vedrà la Prefettura e le Forze dell’Ordine sempre più vicine ai cittadini di Cassino. Presso la Prefettura (Ufficio Territoriale del Governo) sarà in funzione una Cabina di regia, di cui faranno parte rappresentanti delle forze di Polizia di Stato e della Polizia locale, con il compito di monitorare, a scadenza semestrale, lo stato di attuazione del Patto.

 Un impegno meritorio in questo campo va all’assessore Barbara Alifuoco e al consigliere Riccardo Consales che, con sensibilità,  avvertono, assieme alla Amministrazione, le preoccupazioni in merito alla sicurezza  e  sono impegnati ad operare per far fronte ad un problema assai sentito dai cittadini.

Inoltre, sempre in tema di sicurezza, il sindaco Enzo Salera, dopo i tanti furti in tante case soprattutto di campagna che stanno imperversando ormai da molti, troppi giorni, ha chiesto al Prefetto, la convocazione di un Comitato per l'Ordine e la sicurezza pubblica, facendosi portavoce anche dei sindaci di Cervaro e Sant'Elia Fiumerapido che vivono le stesse preoccupazioni.

"Bisogna evitare reazioni sconsiderate ed atti che siano dettati più dalla paura che da altro, come le ronde di privati cittadini. Per questo - spiega Enzo Salera - la preoccupazione di noi sindaci è ancora più forte ed è importante che la presenza delle forze dell'ordine sia rafforzata soprattutto in quei territori dove si sono susseguiti furti in queste settimane. Siamo sicuri che questo appello verrà raccolto perché tutte le Istituzioni hanno a cuore la sicurezza dei cittadini".





Articoli Correlati