Hasan ci racconta… “Il Riscatto di Samuel”

CULTURA – Partito  dalla Turchia, dopo un viaggio rocambolesco  attraverso i Balcani è arrivato a Cassino 15enne. Hasan viene accolto sì. Ma affinchè si possa parlare anche di  integrazione, passano anni. Sabato 28 gennaio al Palazzo della Cultura un convegno e la proiezione di un documentario

Storie di un territorio Si può rinascere? La risposta è tutta dentro le storie di Hasan e Samuel. Storie di ferite e di dolore da cui ha inizio il loro Riscatto. Ed è un  documentario a raccontarlo in un contesto che da valore aggiunto: un bene confiscato alla malavita, il Palazzo della Cultura di Cassino che sabato 28 gennaio alle 17.30 ospiterà la prima.

Hasan parte  dalla Turchia e dopo un viaggio  rocambolesco  attraverso i Balcani  arriva a Cassino 15enne. Hasan viene accolto sì. Ma affinchè si possa parlare anche di  integrazione,  passano anni.

Oggi Hasan accoglie chi come lui, cerca un luogo dove  rinascere.  Samuel dalla Libia a Cassino ci arriva con un viaggio della speranza. La stessa che gli ha permesso di non arrendersi mai. Neanche quando si è sentito tradito da un sistema che  avrebbe dovuto invece proteggerlo.

Apre la sua azienda di lavorazione ferro, insegna il mestiere di fabbro a tanti suoi connazionali che – come lui – approdano nel cassinate e lo scelgono per rinascere.

Fonda la comunità africana  Cassino , una associazione che se da una parte si candida  diventare punto di riferimento per i tanti immigrati del territorio, dall’altra  coinvolge la comunità cassinate in questo processo di  reciproco arricchimento.

 Con l’attiva  partecipazione dell’associazione Dike che ci ha guidato nel mondo dell’integrazione, vogliamo raccontare un processo di accoglienza virtuoso e al contempo portare alla luce quelle criticità che vanno riviste e corrette con il coinvolgimento di tutte le forze in campo.

Per questo alla prima del documentario  interlocutori privilegiati sono tutti gli attori sociali coinvolti nel processo di accoglienza. Non solo terzo settore. Politica,   forze dell’ordine,  istituzioni tutte, la comunità civile.

 L’appuntamento alla prima della proiezione del documentario è per sabato 28 gennaio alle 17:30 presso il Palazzo della Cultura di Cassino.