Sara Battisti: “Scuola e formazione al centro del programma di D’Amato”

REGIONALI – La capolista del Pd: “Con ‘Lazio youth card’ abbiamo dato risposte a 160.000 giovani”. In centinaia, ieri pomeriggio, all’inaugurazione del comitato elettorale a Frosinone

“Nel programma che abbiamo scritto con il nostro candidato Alessio D’Amato abbiamo deciso di dare un ruolo centrale alla formazione dei nostri giovani, attraverso specifici interventi che renderanno ancora più protagoniste le scuole per la crescita e la formazione dei giovani”.

Così in una nota Sara Battisti, capolista del Partito democratico di Frosinone alle elezioni regionali.

“Prevediamo – spiega – risorse per le strutture e per le attività extrascolastiche, per tenere aperti gli  istituti oltre il suono della campanella. Di ‘restituire’ 50 scuole al territorio e agevolare la formazione di patti scuola-famiglie per ulteriori progetti di scuola aperta alla comunità; di istituire un servizio di orientamento regionale finalizzato a informare gli alunni sulle scelte future; risorse regionali per famiglie a basso reddito per garantire il diritto allo studio; reintrodurre il medico scolastico, la cui eliminazione ha lasciato le scuole prive di un importante riferimento; potenziare il servizio dello psicologo scolastico nelle scuole secondarie; ridurre la dispersione scolastica e aumentare l’inclusione dei più fragili”.

Per quanto concerne il diritto allo studio universitario “procederemo con agevolazioni su mense, libri, residenze, trasporti; verificare che tutte le residenze universitarie siano pienamente accessibili per le persone con disabilità; confermare e promuovere il programma “Torno Subito”; rilanciare i dottorati tecnologici;  spazi di coworking per i giovani laureati. Vecchi spazi per giovani idee – conclude -: immaginiamo almeno nuovi 20 luoghi a provincia”.

LAZIO YOUTH CARD

“Oltre 160mila giovani residenti nel Lazio hanno utilizzato la Youth card nell’ultimo anno, usufruendo delle opportunità derivanti da questo strumento per accedere a centinaia di iniziative culturali, a biglietti omaggio per il cinema, significativi sconti per teatro, concerti, per viaggi e divertimenti.

Definire ‘porporina’ la carta riservata ai giovani premiata per tre anni consecutivi come la migliore d’Europa è la misura di un candidato in evidente difficoltà, specie quando si tratta di parlare nel merito delle questioni e non solamente attraverso slogan senza alcun contenuto. Del resto, da una destra senza uno straccio di programma a venti giorni dal voto non possiamo aspettarci nulla di più. Ha ragione D’Amato: da chi non ha proposte non accettiamo lezioni”.

IL COMITATO ELETTORALE

Un nuovo comitato elettorale, un ulteriore punto di incontro con i cittadini è stato inaugurato oggi dalla capolista del Partito democratico di Frosinone alle elezioni regionali, Sara Battisti, nel capoluogo in via Aldo Moro 199. 

Presenti amministratori e tanti cittadini. Sono intervenuti Imane Jalmous, giovane volto del Pd di Frosinone ha parlato di “grande sostegno a Sara per i risultati ottenuti”. “Saremo in campo in questa sfida decisiva, al fianco di D’Amato e Sara Battisti” ha detto Angelo Pizzutelli. Domenico Marzi ha parlato “D’Amato come il candidato migliore e dell’importante lavoro fatto dalla Battisti in cinque anni”. “La Regione è stata al fianco di noi giovani e Sara Battisti ha rappresentato un punto di riferimento” ha aggiunto Lorenzo Vellone, neo segretario dei Giovani democratici. Stefania Martini ha ricordato “la passione messa in campo dalla Battisti in questo mandato” mentre Luca Fantini si è concentrato sulla “straordinaria forza della lista Pd”. Gianfranco Pizzutelli ha confermato che il “Polo Civico sara accanto a D’Amato e a Sara Battisti, una donna sempre vicina alle persone in difficoltà. Armando Papetti ha sostenuto di essere “al fianco di Sara per combattere le destre”. Ad intervenire anche Andrea Querqui, candidato al consiglio regionale e Francesco De Angelis, presidente Consorzio Industriale del Lazio.

“Voglio ringraziare questa grande squadra – ha detto nel suo intervento Sara Battisti – un supporto magnifico. Un grazie speciale anche a tutti i volontari che sono l’anima di questi comitati e fanno un lavoro straordinario. Siamo a Frosinone e mi soffermo sull’Ospedale Spaziani: c’è ancora da fare, certo, ma oggi gli interventi che si fanno qui raccolgono apprezzamenti a livello internazionale. Ora grazie ai fondi  per l’edilizia sanitaria si sta rinnovando il pronto soccorso e gli altri reparti, ci avviciniamo al dea di secondo livello grazie al nostro lavoro e a quello di Alessio D’Amato. Tutti ricordano le destre, con alcuni esponenti che oggi fanno demagogia, al governo della Regione. Se abbiamo possibilità di fare un salto di qualità definitivo, lavorando per abbattere le liste di attesa e le file al pronto soccorso, è grazie al centrosinistra che ha pagato i debiti della Polverini. Oggi siamo pronti ad aprire una fase di rilancio con ancora più personale e più servizi”.