Trasporti pubblici gratuiti per giovani e anziani. Pompeo rilancia la proposta di D’Amato

REGIONALI – Il Candidato del Pd: “Sperimentiamo tariffa agevolata annuale per tutti e rilancia i collegamenti veloci su rotaia con Roma e Napoli

Una tariffa agevolata per un anno per chiunque scelga di muoversi con i trasporti pubblici, che andranno implementati con nuovi mezzi ecologici nel rispetto dell’ambiente. E la realizzazione del collegamento veloce su rotaia Roma-Frosinone-Napoli.

Così il candidato al Consiglio regionale del Lazio, Antonio Pompeo, sulla questione trasporti pubblici e sulla proposta bandiera lanciata dal candidato presidente del Pd, Alessio D’Amato.

“A una delle proposte bandiera del nostro candidato presidente per contrastare il carovita dei cittadini, stabilendo la gratuità del servizio di trasporto pubblico regionale per i giovani fino ai 25 anni e gli anziani over 70, propongo di affiancare una tariffa agevolata per tutti coloro che scelgono di viaggiare con i mezzi pubblici. Una sperimentazione annuale che può essere replicata e, in futuro, stabilizzata prima di tutto per aiutare i cittadini ad abbattere le spese per i carburanti, evitando loro gli spostamenti con auto e mezzi propri, ma anche per incentivare l’utilizzo di trasporti a basso impatto ambientale e ridurre i volumi di traffico. In questa direzione è andato il collega e amico presidente di Anci, Antonio Decaro, che nei giorni scorsi ha lanciato la tariffa annuale a 20 euro per tutti gli utenti della città di Bari. L’ho sempre detto e torno a ribadirlo: gli amministratori sono le sentinelle dei territori, i primi a intercettare i bisogni reali e quotidiani delle persone e come la Provincia di Frosinone ha fatto da modello e apripista per tante misure istituite nel corso degli otto anni in cui ho guidato questo Ente, così dobbiamo replicare azioni e interventi che ci consentano di migliorare la qualità della vita delle nostre comunità e contribuiscano alla crescita sana, responsabile ed ecologicamente ispirata dell’intero perimetro regionale”.

Pompeo rilancia anche la misura relativa ai collegamenti veloci su rotaia: la fermata Tav a Frosinone che consentirebbe di ridurre notevolmente i tempi per raggiungere Roma e Napoli, snellendo non poco il volume di traffico giornaliero per lavoratori e studenti universitari.

“Innegabile l’importanza strategica e logistica della stazione Tav in provincia di Frosinone, – sottolinea Pompeo – non soltanto perché indispensabile per i collegamenti regionali, ma anche per quelli con le aree interne e la vicina regione Abruzzo. Un investimento che si traduce direttamente nella crescita e nello sviluppo di tutto il centro Italia favorendo anche il settore del turismo e di cui, insieme al presidente Stirpe, parlammo con l’allora ministro alle Infrastrutture, Giovannini. Una proposta che deve essere assolutamente rilanciata e tradotta in realtà: per essere davvero un Paese moderno dobbiamo, prima di tutto, essere efficienti nei trasporti e solidi nelle infrastrutture”.