“Valle del Sacco, un’altra nota dolente per la Sinistra”. Ciacciarelli all’attacco

REGIONALI – Il candidato della Lega: “Con sinistra solo chiacchiere ed immobilismo. Ci impegneremo per accelerare la bonifica e favorire investimenti”

“Ambiente: altro tasto dolente per il Centrosinistra. Con la nuova Giunta ci impegneremo sin da subito per accelerare il processo di bonifica della Valle del Sacco e favorire gli investimenti di cui questa provincia ha bisogno. Da parte del team D’Amato solo chiacchiere e fumo negli occhi, un fallimento dopo l’altro certificato dalla nomina del commissario. Che cosa ha prodotto quest’ultima, in termini di efficienza ed efficacia? Ecco la risposta: l’ennesimo spreco di denaro pubblico. Sicuramente parliamo di soldi legittimi, frutto del lavoro che il commissario senza dubbio ha portato avanti in questi mesi, ma il risultato è sempre lo stesso: nessun passo in avanti, con  il paradosso che sono stati spesi ulteriori soldi, come si evince dalla lettura del documento “Provvedimento di Liquidazione”, proposta  n. 35497 del 13-09-2022 e la bonifica continua ad essere ferma al palo. L’inefficacia  e l’ inefficienza della Regione Lazio targata Centrosinistra si evince soprattutto dal tema ambientale. La Provincia di Frosinone in questi anni è sempre stata considerata di serie B, un posto utile solo per scaricare rifiuti, oltre questo nessuna attenzione, nessun investimento concerto. E le aziende continuano a soffrire ed i cittadini ad ammalarsi! Ci impegneremo sin da subito per invertire la rotta e garantire a questo territorio il rispetto che merita!” 

Lo dichiara, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega)