Stellantis, la sferzata di Ciacciarelli: “Noi sempre presenti, dagli altri solo promesse”

REGIONALI – Il candidato della Lega: “Da noi impegno concreto per avere dall’Azienda un piano dettagliato circa il futuro dello stabilimento ed aiutare i giovani. Sono anni che chiedo alla Giunta di cui ha fatto parte D’Amato di convocare i vertici aziendali per varare un piano che metta fine agli  ammortizzatori sociali”

“In campagna elettorale ci sono coloro che promettono e coloro che invece possono vantare un impegno nel tempo. È il mio caso anche sul fronte lavoro, soprattutto per quanto concerne il dossier Stellantis relativo all’indotto di Piedimonte San Germano. Sono una persona che è sempre stata sul territorio, a contatto con la gente, la quale anche adesso durante il mio tour tra i comuni mi chiede la stessa cosa, l’impegno che ho profuso in questi anni anche per l’indotto industriale del Cassinate. D’Amato promette, fa proclami, ma in questi anni dove è stato? Cosa ha fatto? Quanti ragazzi ha illuso insieme al suo partito? 

Nel 2023 ci sono stati ben 55  giorni di stop a causa di mancanza di materiale e 150  operai giornalmente sono rimasti a casa in regime di ‘solidarietà’. Sono anni che chiedo alla Giunta di cui ha fatto parte D’Amato di convocare i vertici aziendali per varare un piano che metta fine agli  ammortizzatori sociali e che dia maggiori certezze sul futuro dello stabilimento, ma nulla è stato fatto, quindi è davvero vergognoso che Alessio D’Amato si ricordi di spendere qualche parola soltanto adesso; fumo negli occhi degli elettori e dei tanti ragazzi illusi che non si lasceranno ancora ingannare dal modus operandi perpetrato dalla Sinistra in questi anni. Da parte mia c’è lo stesso impegno, la stessa passione, raddoppiata per dare finalmente risposte concrete, pretendere dall’azienda chiarezza, e garantire un futuro migliore ai nostri giovani.”

Lo dichiara, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega)