“Medaglia d’Oro”, al via le attività delle classi a curvatura sportiva

SCUOLA – Gli studenti dell’istituto di Cassino saranno seguiti, nel corso dell’intero anno scolastico, nelle diverse attività sportive programmate, dai professori di Scienze Motorie  Carmine Calce, Anna Maria Cristiano ed Emanuela Dottori

di Francesca Messina

Al via all’IIS Medaglia d’Oro “Città di Cassino”, diretto dal preside Marcello Bianchi, le attività delle classi a curvatura sportiva dell’indirizzo SIA. Il corso si svilupperà  nel pomeriggio durante i numerosi rientri. Gli studenti saranno seguiti, nel corso dell’intero anno scolastico, nelle diverse attività sportive programmate, dai professori di Scienze Motorie  Carmine Calce, Anna Maria Cristiano ed Emanuela Dottori.

Sono state programmate numerose  lezioni per ciascuna classe e la prima teorico-pratica si è tenuta presso la sede centrale del  “Medaglia d’Oro”.

“Tra le novità di quest’anno – spiegano i docenti suffetti –  il corso di  𝗸𝗮𝘆𝗮𝗸/ 𝗰𝗮𝗻𝗼𝗮, attività che ha suscitato vivo interesse negli alunni e disciplina sportiva che contribuisce fortemente allo sviluppo armonico del fisico e al benessere psicologico della persona. Il kayak/canoa è una disciplina che nasce nel Nord America e ha sempre attirato numerosi appassionati della natura e dell’avventura”.

Al seminario insieme al Presidente del CUS Cassino,  il professore  Carmine Calce, gli esperti hanno presentato le nozioni introduttive a questa particolare disciplina sportiva, evidenziandone anche la relazione con  l’ambiente che ci circonda.

 “Il kayak/canoa, infatti, non inquina e non è costoso – hanno sottolineato i professori Calce, Cristiano e Dottori – e consente un’ attività ecosostenibile, aspetto, questo, fondamentale da considerare, vista la necessità di preservare e custodire le bellezze naturali. La canoa, inoltre, fornisce un grande senso di libertà, consente di andare ovunque e di immergersi appieno nella natura, permette di ammirare ed esplorare luoghi altrimenti non raggiungibili.  Questi i motivi della scelta”, – hanno concluso i docenti – “uno 𝘀𝗽𝗼𝗿𝘁 𝗽𝗲𝗿 𝗲𝗰𝗰𝗲𝗹𝗹𝗲𝗻𝘇𝗮 𝗰𝗵𝗲 𝗿𝗶𝘀𝗽𝗲𝘁𝘁𝗮 𝗹𝗮 𝗻𝗮𝘁𝘂𝗿𝗮””.

Al simposio  ha partecipato anche il  dottor Angelo Spallino, pediatra e ambientalista di Italia  Nostra nonché animatore del movimento della canoa di Cassino da 40 anni, accompagnato dai suoi collaboratori: Serena Gnagnaniello, Federica Tortolani e Raffaele Marotta.