“Buschini è ancora… allumierato”. Ciacciarelli al contrattacco

POLITICA – I due consiglieri regionali se le danno di santa ragione. Ad innescare il botta e risposta tra il leghista e l’esponente del Pd è questa volta lo stato di calamità naturale sugli eventi dello scorso 8 settembre in Ciociaria

“Fa sorridere il tentativo – vano, in verità – dell’On. Mauro Buschini di mistificare la realtà. Le sue sono solo chiacchiere. I sindaci dei comuni coinvolti negli eventi atmosferici dell’8 settembre scorso hanno bisogno di fatti, e non di parole. Chiedetegli se ad oggi è stato dichiarato lo stato di calamità naturale. In qualsiasi altra regione d’Italia lo stato di calamità viene dichiarato entro le 48 ore, nel Lazio dall’8 settembre sono passati 22 giorni e ancora si chiacchiera”.

A tal proposito, ricordo allo smemorato che il tratto di strada che collega San Giorgio con il comune di Esperia è interrotto a causa della caduta di un ponte che non è stato più ricostruito. Dall’8 giugno 2020 la situazione è così! Sono oltre 2 anni. Anche lì ci fu uno stato di calamità. Ecco, stiamo ancora aspettando i fatti. Sono diverse, come vedete, le situazioni irrisolte da parte del PD regionale e provinciale.

La “busnews” di oggi è che i fatti parlano Buschini. Perché non impiegare il tempo rimasto da consigliere regionale di maggioranza (poco, in verità) a portare a termine qualcosa invece di pubblicare post “acchiappa like”?” Forse è ancora scosso dai recenti fatti del PD tra asl e via dicendo o ancora allumierato….
Lo dichiara, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli (Lega)