“Scarica il Comandante e addossa la colpa all’opposizione. Il solito Salera”

POLITICA – Benedetto Leone a testa bassa contro il primo cittadino di Cassino: “È un classico. Oramai lo conosciamo, gli errori del Sindaco sono sempre colpa degli altri: oggi c’è stata l’ennesima disorganizzazione”. E sul caso della nomina di Pugliese annuncia: “Stiamo valutando di investire la Corte dei Conti”

benedetto leone

“È un classico. Oramai lo conosciamo, gli errori del Sindaco sono sempre colpa degli altri. Dalle solite annunciazioni mai realizzate, alle promesse mai mantenute alla città, al caos dentro gli uffici comunali e fuori dal Comune. Oggi la Città ha vissuto l’ennesima disorganizzazione, traffico in tilt, Cassino paralizzata, nessuno del Comune a dare indicazioni, sensi unici senza senso e alla fine, dal cilindro imbarazzante di questa amministrazione esce il responsabile di tutto ciò: la commissione controllo e garanzia presieduta dall’Opposizione”.

A parlare è il consigliere comunale di minoranza del Comune di Cassino, Benedetto Leone, che argomenta: “Eh si, questo Sindaco non è capace di assumersi alcuna responsabilità delle proprie scelte, e quando queste sono sbagliate, i responsabili sono sempre gli altri. La verità invece è che il Sindaco ha illuso il povero Comandante della Polizia Locale, annunciando nuove assunzioni, che non ci sono mai state e che non potranno mai esserci fino a quando penderà sul corpo di polizia locale il procedimento in corso di ex agenti contro una delibera di Salera che di fatto gli  estromette da qualsiasi possibilità di assunzioni nonostante da anni in graduatoria.

E pensare che qualche mese fa la solita annunciazione saleriana comunicava che gli agenti della polizia locale avrebbero avuto un nuovo equipaggiamento comprensivo di arma. Che senso ha, se non si assume nuovo Personale? Un classico di Salera, illudere tutti che qualcosa cambierà. La realtà è che il Comandante e tutto il corpo di Polizia Locale sono stati abbandonati dalle solite annunciazioni “saleriane”, e a questo gioco ne paga le conseguenze la Città. Il senso unico di Via Sant Angelo, la segnaletica della corsia ciclabile che non esiste più, la pista ciclabile Stazione-Folcara non ancora inaugurata e già abbandonata, gli stalli con le biciclette assistite abbandonate nel degrado, le strade chiuse senza un Piano Urbano del traffico in grado di ridisegnare la viabilità della città, le ordinanze antibivacco in nome dell’ordine e dell’igiene mai fatte rispettare e il disordine regnante in tutta la città sono la conseguenza di atti amministrativi e scelte del Sindaco, il responsabile e’ solo lui.

In quanto ai lavori della commissione Controllo e Garanzia, quello che è emerso nell’ultima seduta e a seguito della nota del dirigente al personale, è che l’opposizione, dapprima con i Consiglieri Evangelista e De Sanctis, non si erano sbagliati quando sollevarono dubbi sulla legittimità del decreto sindacale di nomina del Comandante emanato da Salera. “Dal punto di vista formale, i Comuni definiscono con regolamento l’ordinamento e l’organizzazione del Corpo di Polizia locale , si rileva che il Comandante della Polizia Locale di Cassino è il dirigente” questa è la sintesi della nota del Dirigente al personale del Comune di Cassino agli atti della Commissione. Più chiara ed esplicita di così non si poteva essere, come opposizione stiamo valutando di investire la Corte dei Conti su questo atto di nomina del Sindaco. Il Comandante, come noi tutti cittadini di Cassino, paghiamo scelte sbagliate di questo Sindaco che scappa di fronte i suoi fallimenti”.