Estorce denaro alla compagna: l’uomo finisce ai domiciliari

CRONACA – Nei mesi scorsi presso gli uffici della Polizia di Cassino si era recata una donna per denunciare di essere rimasta vittima dapprima di un raggiro, divenuto poi una vera e propria estorsione, perpetrata ai suoi danni da un uomo col quale aveva intrecciato una relazione sentimentale. Ecco i dettagli

Gli agenti del Commissariato di P.S. di Cassino hanno dato esecuzione all’ordinanza applicativa della misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Cassino, nei confronti di un uomo che dovrà rispondere dei reati di estorsione e truffa.

Nei mesi scorsi presso gli uffici della Polizia di Stato si era recata una donna per denunciare di essere rimasta vittima dapprima di un raggiro, divenuto poi una vera e propria estorsione, perpetrata ai suoi danni da un uomo col quale aveva intrecciato una relazione sentimentale.

Il soggetto colpito dall’ordinanza, che già nel mese di gennaio del 2021 era stato tratto in arresto dalla Squadra Mobile di Frosinone perché mediante una serie di raggiri era riuscito a farsi consegnare ingenti somme di denaro con la promessa di posti di lavoro, era riuscito a farsi consegnare dalla malcapitata la somma di 7000 euro e monili in oro, da cui era riuscito a ricavare la somma di 1500 euro.

Dopo che la donna era riuscita a prendere coscienza di essere rimasta vittima di un vero e proprio raggiro si era determinata a sporgere denuncia.

I poliziotti hanno quindi effettuato una serie di accertamenti investigativi che hanno confermato la reiterazione di comportamenti truffaldini da parte del soggetto, circostanza che portato il Giudice per le Indagini Preliminari all’emissione della misura cautelare degli arresti domiciliari.