Messore allo sprint finale: “Votare la destra sarebbe un grave errore”

ELEZIONI POLITICHE – Il candidato al collegio uninominale del Centrosinistra sferza il suo diretto avversario, assente nell’incontro che si è tenuto ad Aprilia. Oggi il tuor è proseguito in Ciociaria: tutti i dettagli

Doveva essere un confronto per dibattere sui grandi temi che stanno animando questa campagna elettorale ed invece il senatore uscente, di nuovo candidato al Senato nelle fila del centro destra nel collegio uninominale Frosinone- Latina, Claudio Fazzone non si è presentato. E’ sfuggito al dibattito organizzato da Piazza Civica ad Aprilia che ha visto invece protagonisti i suoi competitor, Sergio Messore, candidato del centrosinistra, Adamo Pantano, candidato di Azione/Italia Viva, Anna Sacchetti, candidata del Movimento Cinque Stelle.

“Trovo inaccettabile questo comportamento – ha commentato Sergio Messore – è irrispettoso anche nei confronti degli elettori. Coloro che sono chiamati al voto tra pochi giorni hanno tutto il diritto di sentire anche l’opinione di Fazzone rispetto ai temi posti in questa occasione mancata: ambiente, lavoro, prospettive per i giovani.

Avrebbero ragione a voler sentire dalla voce di Fazzone cosa pensa delle esternazioni filo sovraniste e della vicinanza alle posizioni di Orban della Meloni, cosa pensa delle limitazioni ai diritti che il centrodestra ha in animo, non un ultimo della legalità. Un affronto che i cittadini delle province di Latina e Frosinone non meritano e probabilmente anche un segno di debolezza”.

IN CIOCIARIA

Stamattina tappa a Paliano e Monte San Giovanni Campano. Il volantinaggio al mercato settimanale di Paliano, si inserisce nella serie di appuntamenti pubblici organizzati dal PD per la campagna elettorale per le prossime elezioni politiche.

Presenti i candidati Matteo Orfini, Stefania Martini, Andrea Turriziani, Sergio Messore, per presentare personalmente le proprie proposte per il futuro del Paese. Un modo anche per conoscere le esigenze dei singoli territori, da tramutare in proposte, e di spiegare personalmente un programma, quello del centrosinistra, antagonista alle destre.

Con loro il segretario provinciale Luca Fantini ed il segretario provinciale dei giovani democratici, Massimiliano Jula. Tour in provincia di Frosinone che ha fatto tappa a Monte San Giovanni Campano.

“C’è l’opportunità di sostenere un partito, quello del Pd – afferma Messore – che come nelle parole del segretario Nazionale Enrico Letta, è l’unico vero grande partito nazionale, l’unico partito con la cultura dei diritti e delle garanzie. Tre i pilastri fondamentali del nostro progetto politico: sviluppo sostenibile e transizione ecologica e digitale; lavoro, conoscenza e giustizia sociale; diritti e cittadinanza. Votare la destra sarebbe un grave errore. Quindi reagiamo – è l’appello di Messore – e non ci rassegniamo al trio Berlusconi, Salvini e Meloni. Mettiamocela tutta con orgoglio e con entusiasmo”.