Piedimonte San Germano, l’asilo di Ruscito diventa realtà

TERRITORIO Sono stati finanziati due progetti da 3,3milioni di euro per la realizzazione di un nuovo Polo dell’Infanzia e di un asilo nido rurale. Il sindaco Ferdinandi: “E’ una bellissima notizia”

Il Comune di Piedimonte San Germano è risultato beneficiario di un importante e ingente finanziamento, per un totale di 3,3 milioni di euro, per la realizzazione del nuovo Polo dell’Infanzia e di un nuovo asilo nido rurale erogato dal Ministero dell’Istruzione tramite i fondi della missione 4 -Istruzione e Ricerca- del Pnrr, nella componente: ”Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle Università.

Il primo progetto, dal valore di 2.640.000 di euro, prevede la costruzione di un nuovo asilo nido al centro della città, che sorgerà su un suolo di proprietà comunale a pochi passi dal parco Cimabue.

Il secondo, invece, per un importo di 739.000 euro, riguarda la realizzazione di un asilo nido rurale intercomunale nel quartiere periferico di Ruscito attraverso la demolizione della vecchia struttura scolastica aperta sino agli anni ’90, e la costruzione ex novo del nuovo plesso.

Grazie a queste risorse, prenderanno così forma le prime due delle “sei grandi opere future” promosse dall’amministrazione durante la campagna elettorale.

“È una bellissima notizia”, dichiara il sindaco Gioacchino Ferdinandi. “I progetti di realizzazione di un nuovo Polo dell’Infanzia integrato con il parco Cimabue e di un nuovo asilo nido rurale -aggiunge- rappresentano sicuramente due delle scommesse più importanti per l’amministrazione comunale, al punto da essere inserite nelle “sei grandi opere” che intendiamo perseguire nel corso di questo quinquennio amministrativo. Quando abbiamo presentato il progetto, a dicembre 2021, eravamo fiduciosi, e ora sono davvero felice che il Ministero dell’Istruzione ci abbia premiati.

La costruzione dei nuovi plessi rientra in quell’ottica, di cui ci siamo fatti portavoce durante la campagna elettorale, di fare di Piedimonte una città a misura di famiglia. Qualche giorno fa, il nostro comune è stato premiato come uno dei più giovani di tutta la Regione. Da qui la determinazione che ci porta ad andare incontro alle esigenze delle nuove famiglie che decidono di risiedere nella nostra comunità, assicurando una sempre maggiore qualità dei servizi offerti dal comune”.