Concerti e festival in molte piazze. Cassino resta a guardare

OPINIONI – Da Saviano a Veltroni passando per Goran Bregovic, Fabio Concato e Fiorella Mannoia: nel Basso Lazio in molte città tornano i grandi eventi estivi. Autori famosi e musicisti di grido in tanti centri della Ciociaria e non solo. Nella Città Martire qualche serata la regala solo via Falese e ‘Cassino Birra’. Non c’è traccia di un cartellone estivo

“Buona la prima. Anzi, buonissima. Il concerto di Fabio Concato, ieri sera in piazza Mazzini, ha aperto la stagione dei grandi ospiti dell’estate di Ferentino”. Queste le prime righe del comunicato diramato oggi pomeriggio alla stampa dal comune di Ferentino. Uno dei tanti comunicati che nelle ultime settimane sono giunti alla nostra redazione per annunciare il cartellone degli eventi estivi.

Sempre nella giornata di oggi è stata data notizia del Festival dello Sport Raccontato che si terrà a Veroli dove presenzieranno illustri giornalisti del calibro di Francesco Repice e Riccardo Cucchi. Sempre a Veroli si è aperto nei giorni scorsi il festival della filosofia: a tenerlo a battesimo è stato Walter Veltroni.

Dopo i due anni di stop dovuti alle restrizioni pandemiche, quest’anno si torna insomma alla normalità. Tornano gli eventi. I concerti. Torna Tarentelliri, sempre per restare in Ciociaria. Sul palco Goran Bregović e Cisco, ex cantante dei Modena City Ramblers. La band emiliana ogggi capitanata di Davide Dudu Morandi si esibirà invece a Castelnuovo Parano. Tornando a Castelliri, il programma prevede anche il concerto dei Nomadi. Scrittori, musica e teatro: un cartellone estivo per tutti i gusti quello di Castelliri

I concerti riprendono un po’ ovunque, non solo in Ciociaria. Anche in altri comuni del Basso Lazio e Alto Casertano: a Baia Domizia è attesa Fiorella Mannoia. A Gaeta riprende invece l’evento “Libri sulla cresta dell’onda”: c’è attesa per l’arrivo di Roberto Saviano. Nella stessa kermesse ci sarà un altro autore di successo: Carlo Lucarelli.

E Cassino? Voglia di ricominciare: tanta. Fondi stanziati o ricevuti per gli eventi estivi: zero. Almeno fino ad oggi. Al netto delle serate di musica organizzate in via Falese e della storica kermesse “Cassino Birra” non si registrano eventi degni di nota, con buona pace delle partite di basket in piazza Labriola e della presentazione di alcuni libri al parco Baden Powell.

Iniziative comunque degne di lode, che comportano impegno e sacrificio nell’organizzazione. Ma che decisamente non sono all’altezza di una città che dovrebbe rappresentare la Capitale degli eventi estivi e che invece è ridotta a periferia.