La Festa della Musica sbarca a Cassino

EVENTI – Piazza Labriola, piazza San Benedetto, la piazzetta dei Murales ed il Parco Baden Powell, domani 21 giugno, ospiteranno gli eventi musicali. L’organizzazione è curata dalla sezione locale dell’Archeoclub – Latium Novum

Un festival musicale internazionale ma anche e soprattutto popolare, partecipato, diffuso, che per un giorno trasformerà Cassino in un grande palco a cielo aperto. 
Piazza Labriola, piazza San Benedetto, la piazzetta dei Murales ed il Parco Baden Powell, il 21 giugno, in occasione del solstizio d’estate, saranno le speciali location d’eccezione per la primissima edizione cassinate della Festa della Musica, organizzata dalla sezione locale dell’Archeoclub – Latium Novum.


Un evento internazionale con 120 nazioni coinvolte, che per quest’anno conterà oltre a Cassino, altre 780 Città italiane che hanno sposato il progetto promosso dal Ministero dei Beni Culturali, per un totale di 12.026 artisti che si alterneranno su migliaia di palchi allestiti dalle Alpi alla Sicilia. L’edizione 2022, dal tema “Recovery Sound Green Music Economy” scelto per sensibilizzare i cittadini sull’importanza del rilancio del settore musicale italiano e sui temi ambientali, sarà dedicata all’ex Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli.


“Sarà una bella opportunità per la nostra Città – ha ricordato l’assessore alla Cultura Danilo Grossi -, inserita nel circuito nazionale del Festival grazie all’impegno dell’Archeoclub Cassino, che con enorme impegno è riuscita a portare nelle nostre piazze, un evento che coinvolge tutti i continenti. Cittadini del mondo che celebreranno il 21 giugno all’insegna della musica, mezzo universale che da sempre unisce culture, generazioni e tradizioni. Nulla di più necessario in questo delicato periodo storico per l’Europa e non solo. Supportati a livello istituzionale dall’Amministrazione che ha patrocinato l’iniziativa, dalla Banca Popolare del Cassinate e dall’IIS “Carducci”, l’Archeoclub ha ottenuto un risultato davvero straordinario, che certamente rappresenterà il primo tassello di un percorso lungo, che vedrà Cassino come “tappa fissa” di questo ambizioso progetto musicale di cui, da quest’anno, ci onoriamo di far parte”.
Il programma cassinate prevede 4 location. – La Piazzetta dei Murales, a partire dalle ore 19, ospiterà la Banda Musicale “Don Bosco” – Città di Cassino del Maestro Marcello Bruni. 
– Nella Sala degli Abati, dalle ore 19,30, si alterneranno Matteo Spacagna al flauto, Laura Zanon al pianoforte, Gianmarco Miele alla Viola, Paolo Vecchio al pianoforte con le sue musiche da film, i clarinetti di Aurora Fiorini, Antonio Del Giudice e Piergiorgio Fabrizi, il pianoforte di Diego Alfonso e la chitarra di Alessandro Minci.

– Nel parco “Baden Powell”, dalle ore 18,30, il programma prevede nuovamente la partecipazione della Banda “Don Bosco”. Sul palco poi si alterneranno Mia Perulli e Sofia Ponziani al violoncello, Diego Alfonso al pianoforte, Piergiorgio Fabrizi al clarinetto , Chiara Fanfarillo al pianoforte, Fausto Carpentieri al sassofono, Alessandro Mercogliano, Cristian Mottola ed Oreste Di Clemente Neri al pianoforte, il coro “Incanto Vocal Ensemble” ed il Maestro Pamela Placitelli, il coro “Res Musica” ed il Maestro Marco Evangelista, Alessandro Del Buono al pianoforte, il duo Jazz Stefano Di Toro e Giuseppe Calì, infine al pianoforte Floriana Giannetti e Donato Rivieccio.
– In piazza Labriola, a partire dalle ore 21.45, il quartetto jazz “Da che Hammond” con Damiano Drogheo, Lorenzo Cellupica, Daniele Campagiorni, Matteo Scarchilli.