L’IIS Medaglia d’Oro ha festeggiato con il PROM

SCUOLA – Il ballo studentesco di fine anno scolastico organizzato dagli studenti Alessio Accardi, Amedeo Zappulla, Flavia Massaro, Antonio Bastianiello, Arianna Pittiglio e Martina Valente

di Francesca Messina

Con un ballo studentesco, l’IIS Medaglia d’Oro “Città di Cassino” ha festeggiato la fine dell’anno scolastico. L’evento è stato organizzato dagli studenti Alessio Accardi, Amedeo Zappulla, Flavia Massaro, Antonio Bastianiello, Arianna Pittiglio e Martina Valente e si è tenuto presso la palestra dell’Istituto nei giorni scorsi.  

“Ho accolto con entusiasmo la proposta degli studenti – ha dichiarato  il preside Marcello Bianchi – poiché trovo sia un’iniziativa che favorisca e consolidi il senso di appartenenza a questo Istituto che, già ricco di tradizioni, aggiunge un ulteriore appuntamento al suo calendario. La scuola va vissuta dagli studenti non soltanto come faticoso percorso quotidiano di formazione, ma anche come luogo di socializzazione e di sano divertimento, un luogo protetto in cui star bene indipendentemente dalle attività in cui sono impegnati gli studenti.”

“L’idea è nata dall’unione di più fattori – hanno spiegato gli organizzatori Alessio Accardi, Amedeo Zappulla, Flavia Massaro, Antonio Bastianiello, Arianna Pittiglio e Martina Valente – la fine delle restrizioni e il poter tornare a vederci, sempre in sicurezza, ma in un ambiente confortevole e divertente. Ciò ha spinto noi organizzatori a voler celebrare questo momento con un ballo scolastico, ispirandoci ai PROM americani, che sostanzialmente sono i loro balli scolastici.

Il tema della serata si è ispirato alla notte degli Oscar, e quindi, oltre ad aver suggerito un dress code inerente al tema (elegant clothing), abbiamo  inserito  nel corso dell’evento la premiazione  del miglior studente, del miglior collaboratore scolastico, del miglior docente ed eletto il re e la regina del ballo. Tutto è andato nel migliore dei modi e siamo felicissimi per l’apprezzamento dei nostri compagni. Un grazie speciale va al nostro dirigente scolastico, sempre pronto ad accogliere le nostre istanze e ai professori che ci sono stati vicini.

PROM, oltre ad essere il nome dell’evento, si presenta come un punto di partenza e di buon auspicio per il prossimo anno scolastico. Fortunatamente, la nostra proposta è stata accolta con molto entusiasmo dai ragazzi della scuola e ciò conferma appunto la forte voglia, da parte nostra, di un ritorno alla normalità”.