La moto Guzzi compie un secolo, grande festa a Piedimonte

LA GIORNATA– L’evento è organizzato dal Moto Velo Club 1922, in collaborazione con il Comune di Mandello del Lario e il patrocinio di Città dei Motori. Tappa a Stellantis. Ferdinandi: “Un’iniziativa che ci mette in rete, ci rafforza e sicuramente rappresenta lo sviluppo di un territorio”

Questa mattina, in occasione della Festa della Liberazione, oltre 20 bikers sono approdati a Piedimonte San Germano per celebrare i 100 anni di vita di Moto Guzzi nell’ambito del tour “Ripartiamo da 100”. L’evento è organizzato dal Moto Velo Club 1922, in collaborazione con il Comune di Mandello del Lario e il patrocinio di Città dei Motori: associazione che riunisce, sotto l’egida dell’Anci, ben 35 comuni a vocazione motoristica, tra cui Piedimonte San Germano, che rappresentano un totale di due milioni di abitanti. “Ringrazio davvero i partecipanti del tour per questa preziosissima ricorrenza: i 100 anni di Moto Guzzi, che oggi abbiamo il piacere e l’onore di ospitare qui a Piedimonte San Germano”, le parole del sindaco Gioacchino Ferdinandi nella cerimonia di accoglienza dei bikers. “Qui c’è la sede dello Stabilimento Stellantis, dove tra poco ci recheremo per accompagnare gli amici dell’associazione Città dei Motori del Moto Velo Club 1922, partiti da Mandello e presto raggiungeranno tutti e 35 i comuni aderenti. Un’iniziativa che ci mette in rete, ci rafforza e sicuramente rappresenta lo sviluppo di un territorio”.

Successivamente, la cerimonia si è spostata, da piazza del Municipio, ai cancelli dello Stabilimento Stellantis di Piedimonte San Germano, dove i bikers hanno avuto modo di apprezzarne l’immensità della struttura e ammirare, così, il valore industriale di un grande marchio italiano quale l’Alfa Romeo. A termine dell’iniziativa, il tour è ripartito per fare tappa in un’altra grande realtà industriale nel campo dell’automotive: Pomigliano d’Arco.