Covid, muore una donna di 49 anni. I contagi non arretrano

IL BOLLETTINO – Ecco i numeri delle ultime 24 ore in Ciociaria. Oggi a Sora la presentazione di due nuovi importanti servizi della Asl di Frosinone: i test genomici e genetici alla presenza dell’assessore regionale Alessio D’Amato. Profughi ucraini: la Asl di Frosinone ne ha già presi in carico oltre quattrocento

Nella giornata di domenica – quando, come da prassi, il numero dei tamponi è in calo rispetto ai giorni feriali – sono stati effettuati poco meno di mille test (981 per la precisione) e il 25% circa (236, per la precisione) sono risultati essere quelli positivi. Sale a 282 il numero dei negativizzati mentre resta stabile a 64 il numero dei ricoverati. Registrato un decesso: una donna di 49 anni residente ad Alatri con pregresse patologie.

Oltre 1000, ad oggi, le donne che hanno preso parte ai 65 eventi del Mese Salute Donna organizzati dalla Asl di Frosinone a marzo, in tutti i Distretti e Ospedali del territorio.

Ad oggi sono stati eseguiti oltre 200 esami strumentali e circa 350 visite specialistiche. Registrate 250 presenze ad eventi ospedalieri e oltre 200 ai seminari.

Numerosissimi sono stati gli incontri divulgativi di informazione su diversi temi: allattamento, disturbi alimentari, violenza di genere, consulenze psicologiche, sportello sociale.

Presentate nuove attività quali parto-analgesia e test genomici e genetici in oncologia.

Nel corso del mese si è dato ampio spazio anche alla formazione: in quest’ottica sono stati organizzati corsi di formazione online sulla violenza di genere che hanno visto un’ampia partecipazione di operatori socio-sanitari e dei centri antiviolenza e un webinar nel corso del quale sono state fornite preziose indicazioni e strumenti per prevenire e affrontare aggressioni al personale sanitario. 

Si è proseguito con l’evento del 28 Marzo, Percorso Rosa, che ha previsto anche la presentazione di due nuovi importanti servizi della Asl di Frosinone: i test genomici e genetici alla presenza dell’assessore regionale Alessio D’Amato.

I programmi di prevenzione vanno avanti con il ricco calendario che la Asl di Frosinone ha stilato per maggio, il mese dedicato alla prevenzione del melanoma.

Maggio 2022: Mese della prevenzione del Melanoma

La ASL di Frosinone in occasione del mese dedicato alla prevenzione dei tumori della cute, ha organizzato varie inizitative:

  • 4 maggio screening gratuito dei nevi mediante visita ed esame dermoscopico
  • 10 maggio open day visite dermatologiche per controllo nevi presso F. Spaziani Frosinone
  • 14 maggio partecipazione dei dermatologi della Asl di Frosinone all’evento (divulgativo e con attività ambulatoriale) Melanoma Day organizzato dall’Associazione “Melanoma Day” presso Casa della Salute di Atina
  • 16 maggio webinar presentazione Percorso integrato condiviso dermatologia territoriale UOC Chirurgia per la gestione dei tumori maligni della cute e ulcere cutanee
  • 19 maggio incontro divulgativo “Sole e cute”
  • 24 maggio presentazione del progetto di teledermatoscopia in screening in collaborazione con i MMG
  • 28 maggio screening gratuito dei nevi mediante visita ed esame dermoscopico
  • 31 maggio open day visite dermatologiche per controllo nevi presso S. Scolastica Cassino

Assistenza profughi ucraini

411 i profughi provenienti dall’Ucraina presi in carico dal Servizio Multietnico della Asl di Frosinone dallo scorso 1 Marzo.

Sono prevalentemente madri con figli assistiti dai Servizi Sanitari Integrati: Immigrati, Medicina di Genere e Contrasto alla Povertà in stretta collaborazione con il Sisp, il Coordinamento Attività Vaccinali, e la Direzione dei Distretti Sanitari, le Associazioni e i Comuni.

Nei due centri di Frosinone e Pontecorvo sono state erogate altrettante STP, eseguiti tamponi, visite di Medicina Generale e, lì dove si è reso necessario, sono state effettuate visite Ostetriche/Ginecologiche.

Presso il Santa Scolastica di Cassino è nato, lo scorso 22 marzo, il primo bambino da una mamma fuggita dalla guerra.

Gli adulti e i bambini in età pediatrica sono stati inseriti nel Piano di Prevenzione Vaccinale.