78° Anniversario dello Sbarco Alleato: il sindaco Salera ad Anzio

L’EVENTO – Questa mattina la cerimonia alla presenza di molte autorità

Il sindaco, Enzo Salera, con il Gonfalone della nostra Città, questa mattina ha partecipato a Nettuno e ad Anzio alla cerimonia per la ricorrenza del “78° Anniversario dello Sbarco Alleato”. Numerose e qualificate le rappresentanze politiche ed istituzionali, tra cui il vice sindaco di Roma, Pierluigi Sanna, consiglieri regionali. Tra le autorità militari, il generale Maurizio Fronda, Comandante Brigata informazioni Tattiche, il colonnello Simon Lawrence, addetto per Difesa Ambasciata della Gran Bretagna ed Irlanda del Nord. Presente anche il veterano Harry Shindler.

Nella lettera d’invito al primo cittadino di Cassino, i Sindaci delle due città, rispettivamente Alessandro Coppola (Nettuno) e Candido De Angelis (Anzio), avevano scritto: “Sarebbe veramente gradita la Sua partecipazione, unitamente al Gonfalone della Città che, anche in forma statica, conferirebbe un significato altamente istituzionale alla ricorrenza, per testimoniare la vicinanza ai familiari delle giovani vite perdute nelle ultime guerre”.

Salera, in rappresentanza della “città martire”, rasa al suolo il 15 marzo del 1944, ha voluto quindi esserci, non delegando altri a rappresentarlo allo storico evento che ha segnato una pagina importante della seconda guerra mondiale. Ciò, nonostante le cerimonie, così come previsto e come si sapeva, si siano svolte in “forma statica” ed in assenza di pubblico, nel rigoroso rispetto dei limiti imposti dal Covid.

La cerimonia ha avuto avvio di buon mattino, alle ore 8,30, con la visita ai Cimiteri del Commonwealth e con la deposizione di corone ai monumenti ai Caduti: al Monumento della 3° Divisione Americana – Bosco di Foglino, ai Monumento ai Caduti di Nettuno e di Anzio. Il tutto si è concluso nella piazza antistante il porto di Anzio.