Cnu, si parte con l’inaugurazione degli impianti sportivi

SPORT – Ieri il taglio del nastro ai campi polivalenti del Campus Folcara alla presenza del Vice Presidente della Regione Lazio Daniele Leodori. Il rettore Dell’isola: ” Questo è il primo tassello di una serie di infrastrutture”. Carmine Calce: “Una corsa contro il tempo, ma il Cus è pronto”

In attesa dei Campionati Nazionali Universitari che si terranno a Cassino dal 13 al 22 maggio 2022, il Rettore Marco Dell’Isola ha inaugurato lunedì 17 gennaio la struttura pressostatica dei campi polivalenti del Campus Folcara alla presenza del Vice Presidente della Regione Lazio Daniele Leodori, del Sindaco di Cassino Enzo Salera, del Presidente del Comitato Organizzatore dei CNU 2022 Giovanni Betta, del Presidente del Cus Cassino Carmine Calce e delle numerose autorità presenti tra cui i consiglieri regionali Mauro Buschini e Pasquale Ciacciarelli,  il presidente del Consiglio di Cassino Barbara Di Rollo e il presidente della Banca Popolare del Cassinate (main sponsor dei Cnu) Vincenzo Formisano e il dottor Molle di DiscoLazio. Prima del taglio del nastro c’è stata la benedizione di don nello Crescenzi.

Il campus Unicas diventa così un punto di riferimento essenziale per tutti gli studenti dell’Ateneo interessati alla pratica sportiva e per le scuole del Territorio che da oggi potranno usufruire delle strutture convenzionandosi con l’Università di Cassino. L’ IIS “Medaglia d’oro – Città di Cassino”, con il Dirigente Marcello Bianchi, ha simbolicamente sottoscritto la prima convenzione nel giorno dell’inaugurazione.

Si tratta della prima di una lunga serie di inaugurazioni che ci saranno da qui a maggio, quando la città ospiterà i Campionati Nazionali Universitari del 2022. Lo spiega il rettore Marco Dell’Isola, che dice: “Questo è il primo tassello di una serie di infrastrutture che andremo ad inaugurare nel prossimo futuro. Si tratta di interventi importanti: avremo anche due campi da padel e due campi da tennis. Abbiamo già il progetto realizzato, è stato già vagliato lo manderemo in gara a fine gennaio quindi contiamo di stare all’interno della road map che ci siamo dati con il presidente del Cus Cassino”.

Il professore Carmine Calce dal canto suo sottolinea: “Noi come Centro Universitario Sportivo ce la mettiamo tutta come abbiamo sempre fatto. Sicuramente la preoccupazione è il tempo. Abbiamo poco tempo a causa delle restrizioni dovute alla pandemia ma abbiamo tante cose in cantiere e presto avremo tante novità”.

Il Comune di Cassino con il sindaco Enzo Salera si è impegnato a fare il progetto esecutivo per il restyling della pista di atletica, il presidente del Consiglio Barbara Di Rollo dice: “Si tratta di un nuovo concreto passo nella direzione dei Campionati Nazionali Universitari previsti per la prossima primavera nella nostra Città. Speriamo che la pandemia ammorbidisca la sua presa: in ogni caso Cassino sarà pronta”.