Automotive, l’impegno della Regione. Buschini ringrazia Unindustria

ECONOMIA – Il consigliere regionale: “Si tratta di un settore che resta centrale per l’economia del nostro territorio”. Da Cassino arriva il plauso di Luca Fardelli all’assessore Orneli e agli amministratori della Pisana

“Intendo rivolgere un ringraziamento a Unindustria, in particolare a Francesco
Borgomeo ed Angelo Camilli, ed all’assessore Paolo Orneli per l’incontro svoltosi ieri sul tema dell’automotive. Un incontro utile e necessario, per riflettere sul futuro di questo settore, che resta centrale per l’economia del nostro territorio oltre che dell’intera Regione Lazio”.

A parlare è il consigliere regionale, Mauro Buschini, che dice: ” Aver inserito l’automotive nella S-3 (Smart Specialisation Strategy ) della prossima programmazione europea da il senso chiaro di quanto la Regione sia disponibile a fare per intero la propria parte. Volontà testimoniata anche dal costante finanziamento nel bilancio regionale della legge 46 sull’indotto.
Ritengo di fondamentale importanza, inoltre, le parole di Unindustria su come questo
settore debba essere fondamentale nelle strategie di innovazione che guidano l’idea di
una nuova mobilità sostenibile”.

Prosegue Buschini: ” Apprezzamento è stato rivolto per il tavolo sull’automotive che qualche mese fa ha prodotto una collaborazione istituzionale molto importante, per questo motivo nei
prossimi giorni d’intesa con le parti sociali, l’assessorato ed i sindaci torneremo a
riunirlo. Ritengo che proprio in questo momento compito fondamentale delle istituzioni sia
quello di fornire strumenti e certezze a chi vuole continuare ad investire sul nostro
territorio”.

https://www.studiocifalitti.it/

Gli fa eco il consigliere comunale di Cassino, Luca Fardelli, che spiega: “Mi associo ai ringraziamenti a Unindustria, a Francesco Borgomeo ed Angelo Camilli. In particolar modo ritengo lodevole l’impegno della Regione Lazio e dell’ assessore Paolo Orneli . Il settore dell’automotive è fondamentale per tutta la Regione Lazio ed in particolar modo per il Cassinate dove si trova lo stabilimento Stellantis e le tante fabbriche dell’indotto.