Salera a Roma per rendere omaggio a David Sassoli

LA GIORNATA – Il sindaco di Cassino in mattinata ha ricevuto in Comune il colonnello Valerio Lancia, domani la conferenza stampa in sala Restagno. Mancati introiti delle eccedenze idriche, Terranova replica a Leone

Accompagnato da Antonella Di Pucchio , in rappresentanza di tutto il Consiglio provinciale, il sindaco di Cassino, Enzo Salera, si è recato a Roma a rendere omaggio, anche a nome della città, al presidente Davide Sassoli. La foto ritrae il primo cittadino davanti alla bara dell’uomo politico, amato e rispettato per la sua dirittura morale, per lo spessore politico, per la vicinanza ai più deboli. Un uomo vicino al nostro territorio e vicino a Salera e ai suoi nella battaglia amministrativa ultima, che ha riportato il centrosinistra alla guida di Cassino.

C’erano tanti altri sindaci, venuti a Roma da ogni parte d’Italia, per il doveroso omaggio all’on. Sassoli, un uomo che lascia un grande vuoto tra i sinceri democratici non solo italiani ma anche stranieri.

“E’ stata una di quelle presenze tristi alla quale dover andare con la fascia triolore, che mai si vorrebbe ci fossero, ma che si devono. L’on. Sassoli – ha detto il sindaco – lascia un grande vuoto affettivo in noi che siamo stati gratificati dalla sua attenzione, dalla sua considerazione e dal suo sostegno nel momento della campagna elettorale. Il suo alto insegnamento continuerà a farci da guida nel non facile cammino del nostro amministrare”.

IL COLONNELLO IN COMUNE

Visita, questa mattina, in Comune del colonnello Valerio Lancia, nuovo comandante dell’80° RAV di Cassino. A riceverlo il sindaco, Enzo Salera, e la presidente del Consiglio Comunale, Barbara Di Rollo. Lo ha accompagnato il 1°luogotenente Cangiano.

Persona comunicativa, aperta al confronto e all’ascolto, il colonnello Lancia è nato a Fontana Liri nel 1974, ed ha frequentato il Liceo “Tulliano” di Arpino. E’ sposato ed è papà di due ragazze. E’ il primo ciociaro che torna ad assumere il Comando della locale caserma militare, Ente addestrativo preposto alla formazione dei Sergenti e dei volontari dell’Esercito. Egli proviene dal reparto Personale del Segretariato Generale della Difesa, Direzione Nazionale Armamenti. Ha frequentato l’Accademia Militare e l’Istituto Superiore Stati Maggiori Interforze, conseguendo il relativo titolo. Militare esperto, ha preso parte anche ad operazioni per la sicurezza.

Nel corso del cordiale incontro, il Sindaco gli ha formulato gli auguri di buon lavoro e di successi nella guida di un Reggimento prestigioso qual è l’80° RAV “Roma” che la nostra città è orgogliosa di annoverare tra i suoi Enti di rilievo.

L’impegno assunto da entrambi è stato quello di avviare un confronto aperto e proficuo tra Comune e Caserma, naturalmente nella distinzione dei rispettivi compiti e ruoli.

DOMANI LA CONFERENZA STAMPA

Domani,venerdì 14 gennaio, il sindaco di Cassino, Enzo Salera, nella sala “P. C. Restagno” del Comune, alle ore 15.30, terrà una conferenza stampa per illustrare agli operatori dell’informazione quando fatto dalla sua Amministrazione e dai vari assessorati nel 2021, nonché quanto in programma nei prossimi mesi.

Si tratta di una illustrazione aperta al confronto che sostituisce la tradizionale relazione di fine anno, non tenutasi a fine dicembre scorso per via dell’impedimento che aveva interessato il sindaco venuto a contatto con un positivo al Covid. I giornalisti potranno quindi porre domande e rendere così più vivo ed interessante l’incontro.

TERRANOVA REPLICA A LEONE

“Quest’ultima “chicca” del consigliere Benedetto Leone ci era sfuggita. Il caso, benevolo, ha voluto la recuperassimo. In una sua dichiarazione di qualche giorno fa, a proposito delle responsabilità circa i mancati incassi da parte del Comune delle eccedenze idriche e della depurazione riferite agli anni 2015 e 2016, con ingenua imprudenza, si è avventurato a parlare di responsabilità per i mancati introiti e, indignato, si è chiesto chi fossero i responsabili.

E così tuonava: “Siamo sinceri: è imbarazzante per un’amministrazione comunale, è irritante per qualsiasi cittadino, è ingiusto che dopo il danno nessuno sia responsabile”.

Giusto, un bravo il nostro collega consigliere se l’è guadagnato sul campo. Solo un “piccolo” particolare sembra però sfuggirgli. Quelle somme relative agli anni 2015 e 2016 andavano incassate, pena la prescrizione, entro il biennio 2017/18. Proprio negli anni in cui lui era assessore nell’amministrazione D’Alessandro.

E’ proprio vero! Quando il diavolo ci mette la coda…“.