Ragazza minacciata di morte con un coltello

CRONACA – Paura per una studentessa che stava facendo ritorno a casa. Ecco dove è accaduto e come si sono svolti i fatti

Ieri a Piedimonte San Germano, il personale delle Sezioni Operative e Radiomobile del NORM della Compagnia Carabinieri di Cassino, a seguito di specifica attività info-investigativa intrapresa dopo una rapina ai danni di una ragazza del luogo la sera del 14 novembre, sottoponeva al fermo di P.G. un 21enne, cittadino egiziano senza fissa dimora, a carico del quale nel corso dell’attività di indagine emergevano gravi indizi di colpevolezza per il reato commesso.

Nello specifico la vittima, una giovane studentessa, domenica sera mentre faceva rientro nella propria abitazione ubicata nel centro pedemontano,  veniva minacciata di morte dal reo anche con un coltello il quale le intimava di consegnargli il cellulare e la borsa, dandosi successivamente alla fuga. Il fermo di P.G. in argomento trae origine dagli elementi di riscontro acquisiti anche mediante l’acquisizione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza della zona nonché sulla base del riconoscimento fotografico da parte della vittima eseguito al termine dell’attività investigativa.

In considerazione degli elementi di riscontro acquisiti nel corso dell’attività nei confronti del 21enne (già noto per i numerosi precedenti penali a suo carico, commessi tra il 2015 e il 2021), nonché del fondato pericolo di fuga dello stesso, si procedeva al fermo di indiziato di delitto. L’arrestato, espletate le formalità di rito, su disposizione della competente A.G. veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Roma Regina Coeli in attesa della convalida del provvedimento;

SANT’ELIA

A Sant’Elia Fiumerapido, nel corso di un predisposto servizio antidroga i militari della locale Stazione segnalavano un 26enne da Rocca d’Evandro, quale assuntore di sostanza stupefacente. Il predetto, veniva controllato sulla via provinciale per Valleluce mentre era alla guida del proprio furgone, e sottoposto perquisizione personale e veicolare veniva trovato in possesso di  3 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, custodita in 7 involucri di cellophane, dichiarando di detenerla per uso personale.

La sostanza stupefacente veniva sottoposta a sequestro amministrativo e la patente di guida ritirata.