Una ventata di novità per Primavera studentesca

UNIVERSITÀ – Luigi Gaglione è il neo eletto presidente dell’associazione universitaria più grande di Unicas. Con lui si rinnova anche il direttivo.

È tempo di passaggi di consegne alla Folcara: dopo l’insediamento del nuovo rettore, il prof. Marco Dell’Isola, che segue il prof. Giovanni Betta, anche PrimaVera studentesca cambia presidente.

Il nuovo rappresentante della più grande associazione universitaria è Luigi Gaglione, che riceve il testimone da Achille Migliorelli, presidente per ben quattro anni nella politica di Unicas, e ancora un riferimento per quella giovanile del territorio.

A sinistra Achille Migliorelli, a destra Luigi Gaglione

Il nuovo presidente di PrimaVera ha iniziato il suo percorso in Unicas 5 anni fa, da studente di Giurisprudenza, e si è fatto strada nella politica come segretario del Consiglio degli studenti, dei Giovani Democratici di Cervaro, per poi diventare un membro del direttivo PD di Cervaro e Presidente della Consulta regionale DiscoLazio. Scorrendo il cv di Luigi Gaglione, si scopre che è anche assessore alla Cultura, alle Politiche giovanili, al tempo libero e al turismo al Comune di Cervaro.

Come ha dichiarato Luigi stesso quando i rappresentanti di PrimaVera l’hanno eletto all’unanimità mercoledì 10 novembre, “I valori a cui personalmente voglio far riferimento sono disciplina, onore e senso di responsabilità. Partendo dal senso di responsabilità ci tengo a comunicare ufficialmente, qui davanti a voi, miei compagni di viaggio, le mie dimissioni dal prestigioso ruolo che rivesto all’interno della segreteria Provinciale dei Giovani Democratici, e credetemi non si tratta di rinnegare i miei ideali bensì di rispondere al forte senso di responsabilità imposto dal ruolo che oggi da tutti voi mi è stato affidato come presidente di Primavera Studentesca. Pertanto ci tengo a ribadire, qui in questa sede, che continuerò il mio percorso politico da civico, svincolato da ogni sigla di partito”.

Parlando di politica, ha infatti sottolineato che “La politica universitaria è totalmente differente rispetto a quella esterna, e mi assumo la responsabilità di dire che è più pura, più genuina e avente come unico fine il benessere degli studenti.”

Aggiunge, rivolgendosi all’attività dell’associazione: “Da quasi un decennio a questa parte Primavera si fa carico delle istanze degli studenti, questo lavoro è sempre stato fatto con tenacia, passione e pancia a terra da tutti i rappresentanti e per questo vi dico grazie.”

Presente alla sua elezione il presidente uscente, o Pres, come è soprannominato, Achille Migliorelli, che ha tenuto un discorso di commiato in cui ha voluto sottolineare l’importanza dell’università per un ragazzo per imparare ad affrontare il mondo: “Oggi per me si mette un punto, finalmente io esco fuori dai confini dell’università: dovete essere in grado di camminare sulle vostre gambe. Altrimenti questa non diventa più una fabbrica di classe dirigente, ma una fabbrica di interessi. Io me ne vado, vi aspetto fuori l’università. La cosa di cui vado fiero, però, è quella di aver avuto la freddezza di indossare sempre la stessa casacca, cosa non scontata”

È intervenuto anche il neo rettore Dell’Isola, che ha rivolto parole orgogliose a PrimaVera: “La vostra associazione è la più importante dell’Università. Avere una persona che vi fa da centro è per noi fondamentale perché siete l’unico modo con cui noi possiamo conoscere come voi studenti vivete l’università, percepite le lezioni, l’ingresso in questo mondo, i rapporti con la segreteria e i servizi dell’ateneo. Siete il centro della comunità accademica. Senza un docente o un altro componente dell’università, l’Ateneo può comunque continuare ad esistere. Senza gli studenti, invece, l’università non ha senso. La vostra attenzione allo studente ci dà un valore enorme. Vi prego di mantenere questo contatto forte con tutti. Noi viviamo in un ambiente particolare, che ha certamente delle difficoltà, che non abbiamo mai nascosto, ma non abbiamo mai nascosto nemmeno l’impegno per risolverle”

Infine, il rettore uscente Giovanni Betta si è complimentato con PrimaVera ed ha ammesso di essere “tranquillo, perchè con Marco lascio la guida dell’Università in continuità con il lavoro svolto finora”.

Subito dopo l’elezione, il presidente Luigi Gaglione ha effettuato le nomine del nuovo direttivo di PrimaVera, così composto: Emanuele Migliorelli per il Dipeg, Marco Matrundola per il Dicem e il Diei, Lorenzo Vita per il Dilef, Valerio Oliva per il Dipsuss, Ludovica Lamberti per il polo di Frosinone, Giulia Capitanio Presidente del Consiglio degli Studenti, Stefano Sforza e Francesco Viola senatori accademici, Michela Giannandrea in qualità di Cda. Nell’organo di Garanzia dell’associazione ci saranno Achille Migliorelli ed Elide Viccione, Francesco Ruggiero come segretario verbalizzante del direttivo.