Rifiuti, l’emergenza rientra (in parte). La Saf torna in funzione

IL FATTO – Gli impianti di Colfelice nuovamente attivi. Poco fa è terminata la riunione con l’assessore regionale. Parla il presidente Pompeo. Salera “Pensiamo di rinormalizzare la situazione entro sabato prossimo”

“Da domani gli impianti di Colfelice torneranno a ricevere i rifiuti, secondo le modalità che saranno comunicate direttamente ai Comuni dalla stessa SAF.

Grazie all’impegno della SAF e al suo presidente Lucio Migliorelli per aver lavorato costantemente al fianco della Provincia e dei comuni al fine di trovare una soluzione che scongiurasse una vera e propria emergenza. Ancora una volta il nostro territorio risponde con concretezza e collaborazione ai problemi”.

È quanto dichiarato dal presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo, a margine della riunione con Regione Lazio e Saf.

Nella sostanza dei fatti quel che è emerso dalla riunione di oggi con l’assessore regionale prevede che i grandi comuni da domani possono tornare a conferire in Saf. Per quel che riguarda i comuni a Sud della Provincia tornano a poter conferire da subito Cassino e Pontecorvo. Dai prossimi giorni la situazione si sbloccherà anche per i piccoli comuni.

L’ANNUNCIO DI SALERA

In apertura dei lavori del Consiglio Comunale, questo pomeriggio il sindaco, Enzo Salera, comunica ai cittadini che da domani riprenderà la raccolta dei rifiuti indifferenziati nella nostra città. Sarà anche suo compito informare i colleghi degli altri Comuni dove, tranne Pontecorvo, nelle realtà comunali più piccole la ripresa del servizio avverrà invece tra qualche giorno.

In precedenza, un’ora prima dell’inizio dei lavori della massima assise cittadina, c’è stata una riunione a Roma cui il Sindaco, in qualità di presidente della Consulta dei sindaci del Lazio meridionale, ha partecipato in teleconferenza. Riunita dall’assessore regionale all’Ambiente, Valeriani, erano presenti tra gli altri il presidente della Saf, Lucio Migliorelli, il presidente della Provincia, Pompeo, i consiglieri regionali Buschini, Battisti e Marcelli, i sindaci Salera (Cassino), Gianfrocca (Alatri), Quadrini (Isola del Liri), il direttore generale dell’Area rifiuti della Regione, Ing. Wanda D’Ercole.

I Comuni più grandi della provincia conferiranno direttamente i rifiuti direttamente alla Saf da domani e nei giorni a seguire, così da poter smaltire le quantità accumulatesi in questi giorni di interruzione del servizio di raccolta che fanno cattiva mostra di sé e hanno comprensibilmente diffuso tanto malcontento tra i cittadini.

Il sindaco Salera ha dato disposizioni alla De Vizia a che cominci a ripulire dai rifiuti in via prioritaria gli spazi nei pressi delle scuole. “Pensiamo di rinormalizzare la situazione entro sabato prossimo – ha detto Salera – con la speranza che questa sia stata solo un’emergenza occasionale e non abbia quindi a riproporsi”.