“La scuola è un luogo straordinariamente bello”

SUONA LA CAMPANELLA – Oggi tornano in classe tutti gli alunni. La speranza è che sia un anno di pieno ritorno alla normalità, completamente in presenza. Le parole del sindaco di Cassino Enzo Salera, del presidente della provincia Antonio Pompeo e il saluto dell’assessore all’Istruzione della Regione Lazio Claudio Di Berardino [GUARDA IL VIDEO]

Già dalla scorsa settimana alcune scuole della Provincia di Frosinone, n anticipo sul calendario scolastico regionale, hanno anticipato l’apertura delle scuole. Oggi sono tornati tutti in aula gli studenti della regione Lazio: dall’asilo alle superiori passando per la primaria e la secondaria di primo grado.

POMPEO: “IMPARIAMO DALLE DIFFICOLTÀ”

il presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo, ha voluto rivolgere un messaggio di auguri agli studenti Queste le parole del presidente Pompeo: “Carissimi studenti, in un altro anno difficile, in cui vi abbiamo chiesto ulteriori rinunce, non solo nell’ambito delle vostre vite private ma soprattutto per le modalità di studio e formazione ‘alternative’ a quelle da sempre praticate, il vostro impegno e il vostro senso di responsabilità ci hanno aiutato a gestire una situazione assolutamente imprevista e, per questo, degna della massima attenzione e dei sacrifici da parte di tutti. O

ra, anche e soprattutto grazie al vaccino, stiamo combattendo il virus e speriamo di vincere presto questa battaglia. Una delle vittorie più grandi, però, è quella di riaprire le nostre scuole che, da lunedì, saranno pronte a riaccogliere tutti voi, sebbene ancora con regole e misure di sicurezza da osservare. L’augurio che voglio fare a ciascuno è quello di vivere questo nuovo anno con consapevolezza, responsabilità ed entusiasmo: il mondo della scuola è quello in cui, con gli strumenti necessari per affrontare il lavoro e il futuro, imparate ogni giorno a diventare ciò che vorrete essere domani. E oggi, dopo i mesi e gli anni duri della pandemia, lo farete con una caratteristica in più: la resilienza.

Noi, come istituzione provinciale, continueremo a lavorare, come abbiamo sempre fatto, per garantirvi scuole moderne, sicure ed efficienti: non ci siamo mai fermati e proseguiremo al vostro fianco non facendovi mai mancare il supporto necessario. La scuola è un luogo di confronto: misuratevi sempre con le diversità dell’altro. È un luogo di comunità e di stimolo: fate in modo di valorizzare sempre le vostre attitudini e i vostri interessi. E poi ricordate sempre che l’educazione e l’istruzione sono le basi per diventare cittadini liberi, consapevoli e responsabili”.

SALERA: “A CASSINO EDIFICI SICURI”

“Care ragazze e cari ragazzi, l’inizio dell’anno scolastico, il ritorno a scuola, il ritrovare i vecchi compagni o, per quelli delle prime classi, conoscerne di nuovi, ricominciare a stare con loro, con i vostri insegnanti, è sempre un momento molto importante e bello della vostra vita. Il rientro tra i banchi, così come ho sperimentato io tanti anni fa, quando ero studente, è sempre un’emozione unica. Poi, per i più grandi di voi che a causa del Covid hanno dovuto seguire le lezioni facendo i turni o addirittura a distanza, il rientro è un’emozione ancora più grande.

L’augurio del vostro Sindaco – dice il primo cittadino di Cassino, Enzo Salera – è che sia un anno di fiducia verso la sconfitta definitiva del Covid, del ritorno così alla normalità piena con la possibilità di poter stare quanto prima con i compagni senza la mascherina, con il viso interamente scoperto, e poter tornare a sorridere l’uno all’altro o all’altra. Pensiamo al cammino che stiamo percorrendo con la fiducia di uscire finalmente da questa pandemia che tanto ci ha complicato la vita. Ce n’è bisogno per la serenità di tutti: vostra, dei compagni, dei vostri cari, della nostra Italia, del mondo intero.

Noi adulti, quando ripensiamo al tempo della nostra scuola, proviamo una certa nostalgia. Tra i desideri, impossibili da avverare ma ricorrenti in molti di noi, c’è quello di poter ritornarvi per rivivere i momenti indimenticabili con i vecchi compagni di allora. Oggi voi forse non ve ne rendete pienamente conto, ma la scuola è un luogo straordinariamente bello nel quale, grazie al lavoro eccezionale dei vostri insegnanti, acquisite quotidianamente non solo conoscenze utili all’arricchimento culturale personale, ma anche quelle regole della civile convivenza che vi serviranno quando avrete il compito e la responsabilità di occuparvi anche della nostra comunità e di costruire con il vostro lavoro e le vostre capacità un futuro migliore.

L’Amministrazione comunale, pur tra mille difficoltà, ha compiuto un grande sforzo per garantire la sicurezza degli edifici scolastici. Come era nostro dovere, abbiamo riservato a questa cosa una grande attenzione e tanto impegno. Vi abbiamo così consegnato edifici scolastici più sicuri e più moderni. Su altri si sta intervenendo e sono in corso i lavori. Come alla scuola elementare “Mattei”, dove molte classi per quest’anno saranno ospitate nei locali, presi in fitto, delle “Stimmatine” e della San Benedetto; così pure in una parte della Di Biasio. Per le superiori provvederà a breve l’Amministrazione provinciale.

La sicurezza degli edifici scolastici dà a voi, care studentesse e cari studenti, ai vostri genitori, ai nonni sempre in ansia per voi, agli insegnanti e a tutti gli operatori della scuola, la massima serenità nello svolgimento di un’attività fondamentale anche per lo sviluppo e la crescita della nostra comunità. Ciò che oggi imparate a scuola, domani sarà decisivo per le sfide che ci riserva il futuro.

L’Amministrazione comunale continuerà a guardare con grande attenzione a voi. Per quanto possibile cercherà di facilitare coloro che sono in condizioni di svantaggio e di rafforzare la collaborazione con le istituzioni scolastiche per garantire uno svolgimento sereno delle attività didattiche. Buon anno scolastico, dunque, a tutti. Che sia un anno foriero di traguardi importanti pur in una situazione ancora difficile.

DI BERARDINO: IN CLASSE GRAZIE AI VACCINI

“Alle studentesse e agli studenti auguriamo un buon inizio di anno scolastico.” Inizia così il video messaggio dell’Assessore alla scuola della Regione Lazio, Claudio Di Berardino, diffuso sui canali social dell’amministrazione. “Un anno scolastico che facciamo in presenza e che dobbiamo mantenere in presenza. Questo è possibile grazie ad un’importante campagna vaccinale messa in atto dalla Regione Lazio, dalla disponibilità di tanti giovani e del corpo docente. Ora dobbiamo arrivare fino in fondo.


In più – continua Di Berardino- è stata realizzata un’importante azione sul trasporto pubblico locale da parte di questa amministrazione, investendo tante risorse per mettere autobus e mezzi, anche privati, a disposizione delle scuole. Risorse significative sono state investite anche da parte del Ministero dell’Istruzione a favore dei Comuni, delle Province e delle stesse scuole, finalizzate ad interventi di manutenzione, protezione individuale e per consentire il rafforzamento della didattica.


Il protocollo – conclude l’Assessore- va sempre e comunque rispettato, dunque distanziamento e mascherine dove servono, per garantire a tutti noi, un anno in presenza, anche per recuperare quelle competenze così fondamentali in questa fase storica, in cui il paese e la Regione Lazio, sono chiamate a ridefinire il proprio modello di sviluppo.”

CLICCA SULLA FOTO E GUARDA IL VIDEO