Furbetti del buono spesa, due denunce

CRONACA – I carabinieri della Compagnia di Pontecorvo hanno scoperto false informazioni relative alle proprie condizioni economiche di due operai: un 37enne ed una 45enne

Nell’ambito dei predisposti controlli sui soggetti richiedenti aiuti economici pubblici, finalizzati all’ausilio di persone in difficoltà economica legata all’emergenza Covid-19, i Carabinieri della Stazione di Pico, a conclusione di attività di indagine riguardante le richieste del beneficio del “buono spesa” al Comune di Pastena hanno denunciato 2 persone, un 37enne ed una 45enne, appartenenti a due nuclei familiari separati, perché responsabili di “tentata indebita percezione di erogazioni pubbliche”.

I due, entrambi operai, al fine di ottenere indebitamente i benefici del buono spesa hanno fornito false informazioni relative alle proprie condizioni economiche, omettendo di indicare i redditi da lavoro dipendente percepiti.