Dissesto idrogeologico, gli interventi partono da Caira

CASSINO – L’annuncio di Vizzacchero e Di Rollo: “La priorità è il canale del torrente Calcara dove è previsto il rifacimento dell’intero tratto per oltre 600 metri di lunghezza”

Fabio Vizzacchero e Barbara Di Rollo

Nell’ambito dei progetti per 5 milioni di euro stanziati dalla Regione Lazio e destinati alle aree in cui intervenire contro il dissesto idrogeologico nel Comune di Cassino, spicca quello di Caira per un costo di circa un milione di euro. Lo sottolineano il consigliere comunale di maggioranza, Fabio Vizzacchero, e il presidente del Consiglio comunale Barbara Di Rollo.


Nel sopralluogo effettuato lo scorso inverno per individuare le zone a maggior rischio di frane e smottamenti, a cui hanno partecipato responsabili dell’area tecnica, fra i quali il dirigente ingegner Mario Lastoria ed i consiglieri Riccardo Consales e Rosario Iemma e lo stesso Vizzacchero in qualità di consigliere referente di zona, furono espressamente delimitate tre aree ritenute di pericolo più elevato.

“La prima zona è quella del canale del torrente Calcara in via Lago, la seconda zona in località Monacato e la terza zona in via Terelle Mulattiera – ricorda Vizzacchero -. La priorità è il canale del torrente Calcara: si tratta dell’intervento di maggiore rilevanza. La scorsa settimana è stato protocollato il primo dei cinque progetti per il dissesto idrogeologico previsto per le aree del Comune di Cassino. Sul canale del torrente Calcare è previsto il rifacimento dell’intero tratto per oltre 600 metri di lunghezza.

Nel prossimo mese di giugno sarà espletata la gara di appalto ed i lavori, successivamente, dovrebbero iniziare in autunno e concludersi nell’arco di circa 9 mesi. Si prevede l’utilizzo di gabbie di vario formato da distribuire ai lati del canale per rendere forte e stabile la struttura di contenimento”.


“Sarà messo in sicurezza – sottolinea il consigliere Vizzacchero – anche il lato della strada che dà sul corso d’acqua con la sistemazione di nuovi guard rail. Altri interventi più lievi, ma non per questo meno importanti, sono previsti in zona Monacato e in via Mulattiera Terelle. 

Questi lavori tesi a limitare le conseguenze del dissesto idrogeologico dimostrano la grande attenzione dell’amministrazione comunale del sindaco Salera verso tutto il territorio comunale e in particolar modo verso Caira che costituisce uno dei centri abitati di maggiori rilievo della nostra città”.

Vizzacchero evidenzia come molte siano state le indicazioni di altre forze politiche e di consiglieri per suggerire interventi di manutenzione e bonifica: «Apprezziamo sempre la collaborazione e non manca di certo la nostra disponibilità all’ascolto – ha precisato -. Ma è ovvio che le scelte poi in ultima istanza spettano all’amministrazione e quindi alla maggioranza consiliare».


Quanto agli interventi successivi al canale Calcare, Vizzacchero ricorda “l’opera strutturale che investirà un muro di contenimento contiguo alla strada principale in via Monacato. Analogo intervento su un altri muri di contenimento anche in via Mulattiera. In tutti i casi si procederà ovviamente al ripristino del manto stradale”.


“C’è una precisazione da fare su via Mulattiera dove il canale sta erodendo il basamento degli argini col rischio di seri danni e cedimenti strutturali. Ebbene – ha precisato l’esponente della maggioranza – essendo l’intervento molto complesso si dovrà successivamente effettuare uno studio per la messa in sicurezza dell’area con il reperimento di finanziamenti appositi”.

“Del resto – conclude Vizzacchero – l’amministrazione Salera sta procedendo come un buon padre di famiglia ad utilizzare i non molti fondi disponibili proprio per finanziare interventi necessari alla messa in sicurezza dei residenti. Autentica priorità insieme alla manutenzione che si sta portando avanti quotidianamente con grande impegno ed utilizzo di ogni risorsa disponibile”.